FANDOM


Kingdom Hearts (キングダム ハーツ Kingudamu Hātsu) è una popolare serie di videogiochi di ruolo alla giapponese prodotta dalla collaborazione tra la Square Enix e la Disney. La serie è sotto la supervisione di Tetsuya Nomura, disegnatore dei personaggi per l'azienda di videogiochi. La storia vede il protagonista centrale, Sora, nella ricerca dei suoi amici e nell'incontro con i personaggi in vari mondi, in un universo creato appositamente per la serie: la lotta tra luce ed oscurità è focalizzata sul cuore dei personaggi.

StoriaModifica

Kingdom Hearts Birth by SleepModifica

Kingdom Hearts Birth by Sleep prende luogo 10 anni prima delle vicende di Kingdom Hearts e si focalizza su tre giovani apprendisti che maneggiano dei Keyblade: Aqua, Terra e Ventus (in tutto e per tutto identico a Roxas). Un uomo incappucciato, vestito come uno dei membri dell'Organizzazione XIII, porta con sé un corpo avvolto in un fagotto. Lo deposita su uno scoglio nelle Isole del Destino e se ne allontana soddisfatto. Il corpo in questione è di Ventus. Qui ha un sogno, una voce gli dice che sta perdendo lentamente il suo cuore, ma che la vicinanza con un altro cuore potrà guarirlo. Quando si sveglia impugna un Keyblade. La storia comincia nella Terra di Partenza, una landa incantata e lussureggiante. Tre amici, Ventus, Aqua e Terra, si stanno allenando per sostenere un esame. Terra e Aqua dovranno sostenere la prova finale col loro maestro, Master Eraqus per decidere chi di loro diventerà un maestro del Keyblade. Per celebrare l'evento, Aqua ha fatto dei portafortuna per tutti e tre come augurio di non separarsi mai. Nel frattempo un giovane Re Topolino studia duramente presso il suo grande maestro Yen Sid quando quest'ultimo ha un presentimento: qualcosa di orribile sta per accadere. Preoccupato da questo presagio, Topolino abbandona i suoi studi e si mette in viaggio per scoprire la misteriosa causa dell'imminente catastrofe. Da qui si può vivere la trama separatamente con ognuno dei 3 protagonisti.

L'avventura principaleModifica

L'indomani all'esame, Master Eraqus invita un vecchio collega, Maestro Xehanort: l'esame ha inizio ed i due amici si scontrano. Aqua vince perché Terra non risulta ancora capace di controllare l'oscurità nel proprio cuore. Terra si allontana e il Maestro Xehanort lo raggiunge dicendo che deve imparare a controllare l'oscurità. Ventus torna a casa preoccupato per l'umore dell'amico. All'improvviso nella stanza appare un ragazzo con una corazza scura (simile a quella che Riku avrà quando verrà posseduto dall'oscurità in Kingdom Hearts) ed una maschera: il suo nome è Vanitas ed è il pupillo di Master Xehanort ed inizia ad insinuare dubbi ed inquietudini nell'animo di Ventus. Gli dice che Terra sta partendo e che quando lo rivedrà non sarà più la stessa persona. Il maestro Eraqus convoca Aqua per istruirla sui doveri di Maestra del Keyblade, carica che la rende infatti responsabile e guardiana del perfetto equilibrio tra luce ed oscurità. Durante il colloquio, Eraqus riceve un messaggio dal Maestro Yen Sid che lo avverte di come tutti i maestri del Keyblade debbano mobilitarsi per affrontare una grave minaccia: un esercito di creature mostruose, i Nesciens, sta attaccando i mondi e minacciando l'incolumità delle Principesse dal cuore puro, figure dotate di un potere immenso di cui sono del tutto inconsapevoli ed il cui cuore, fatto di pura luce, ha un ruolo fondamentale nell'equilibrio del Kingdom Hearts. Tutti se ne devono occupare ma Xehanort non si trova. Eraqus incarica Aqua e Terra di indagare sul nemico e sulla scomparsa dell'ambiguo maestro. Appena Terra parte, Eraqus affida un altro incarico ad Aqua: sorvegliare l'amico, il cui cuore sembra troppo facilmente soggetto all'oscurità. Spaventato, Ventus corre nel giardino del castello e vede Terra in procinto di partire per il mondo esterno. Terra rassicura l'amico che nulla cambierà, deve solo portare a termine una missione affidatagli dal maestro, poi parte. Aqua fa per partire ma vede Ventus inseguire Terra fuori dal loro mondo. Eraqus sembra terrorizzato ed ordina ad Aqua di trovarlo e riportarlo a casa: non deve rischiare di entrare in contatto con l'oscurità e manifestare il potere che nasconde. Aqua parte. I tre viaggiano attraverso numerosi mondi. Nel frattempo incontrano nuovi alleati e alcune delle principesse dal cuore puro che saranno al centro degli eventi di Kingdom Hearts. Come nemici devono fronteggiare i Nesciens, creature malefiche nate dai sentimenti più oscuri dell'animo umano. Raggiunto il Dominio Incantato, Terra viene ingannato da Malefica che su falsa promessa sulla localizzazione del Maestro Xehanort lo controlla per estrarre il cuore di Aurora. Quando Ventus incontrerà Malefica, questa gli dice che il sortilegio lanciato su Aurora (Alias La bella addormentata nel bosco) è stato reso possibile proprio da Terra, che l'ha aiutata a rubare il cuore della bella principessa. Ventus recupera il cuore ed affronta la strega; al termine dello scontro giunge anche Aqua. Rassicura Ventus con decisione: Terra non farebbe mai del male a qualcun altro. Malefica utilizzando i poteri oscuri spedisce Aqua nelle segrete dove incontra il principe Filippo e le tre buone fate Fauna, Flora e Serenella. Il gruppo fugge dalla Montagna Proibita per giungere al castello di Re Stefano, per permettere a Filippo di raggiungere Aurora: mentre attraversano il ponte giunge Malefica che si trasforma in un drago e attacca Aqua e Filippo. Al termine della battaglia, Filippo colpisce al cuore Malefica e raggiunge Aurora baciandola e risvegliandola, mentre Aqua spiega inutilmente a Malefica che è stata battuta dalla forza dell'amore. Terra dopo aver viaggiato in alcuni mondi, decide di giungere da Yen Sid, che gli spiega che non è più un maestro perché ha deciso di lasciare l'incarico e che il suo apprendista Topolino ha deciso di viaggiare tra i mondi usando il frammento di stella. Terra gli chiede informazioni sul ragazzo in maschera, Vanitas, che sembra abbia portato i Nesciens fra i vari mondi: Yen Sid gli spiega che essi possono essere collegati con la scomparsa di Xehanort. Terra continua a cercare il maestro Xehanort e lo trova al cimitero del Keyblade, costui gli chiede di correggere i suoi errori e di eliminare Vanitas, nato dall'oscurità del cuore di Ventus. Terra accetta e su consiglio di Xehanort raggiunge Radiant Garden, il prossimo luogo che Vanitas vuole attaccare. Durante uno dei suoi viaggi, Ventus viene aggredito da Vanitas, il braccio destro di Xehanort che lo trascina in una landa misteriosa e l'affronta. Ven è decisamente meno forte del suo avversario e viene salvato all'ultimo dall'intervento di Topolino. Insieme riescono a sconfiggere il misterioso scagnozzo che però scappa in un portale dell'oscurità. Anche Topolino riparte subito dopo lo scontro e Ventus, disorientato, lo segue.

L'incontro tra gioie e incomprensioniModifica

I 3 custodi giungono a Radiant Garden, un luogo ricco e lussureggiante sormontato da un enorme castello. Ventus non riesce a trovare Topolino ed inizia ad esplorare la città. All'interno incontra molti uomini vestiti da scienziati e molte guardie del castello, tutti facenti parte di un qualche misterioso progetto di ricerca, le persone i cui Nessuno costituiranno poi l'Organizzazione XIII. Sarà invece Aqua a incontrare Topolino e a combattere insieme a lui per difendere Kairi dall'attacco dei Nesciens. Al termine Topolino spiega ad Aqua che lui è l'apprendista di Yen Sid e riparte con il frammento di stella. All'improvviso la città viene attaccata da un gigantesco Nesciens: Ventus cerca di sconfiggerlo e nel farlo ritrova Terra e Aqua. I tre sconfiggono l'avversario e finalmente hanno l'occasione di parlare. Ventus è felicissimo di rivedere Terra e gli riporta le voci che ha sentito sul suo conto. Terra sembra turbato da quello che l'amico gli dice ma non smentisce né conferma mentre Aqua è stata inviata alla loro ricerca da Master Eraqus che non vuole che Terra si perda nell'oscurità e che Ventus ritorni a casa immediatamente. Offeso dai sospetti del maestro e da ciò che ha fatto l'amica, Terra riparte nonostante le suppliche di Ventus. Rattristato dall'accaduto, Ven rimprovera Aqua per i sospetti e per aver accettato una missione subdola come spiare il suo migliore amico e decide di non ripartire con lei. Privo di certezze, Ven decide di continuare i suoi viaggi ma prima di decollare incontra Lea, il futuro Axel, in compagnia dell'amico Isa, il futuro Saix. Ven e Lea si trovano subito simpatici, come se sentissero un legame speciale fra di loro. Terra nel frattempo incontra Braig, il futuro Xigbar, che gli comunica che ha catturato il maestro Xehanort; il ragazzo non gli crede e decide di seguirlo solo per curiosità. Braig non mente e gli mostra Xehanort e lo ricatta dicendo che se durante il loro scontro reagisce farà del male al suo maestro. Terra cerca di difendersi al meglio ma viene ripetutamente colpito e cade, Xehanort legato con delle catene ad un palo gli urla di reagire per difendere l'onore del maestro Eraqus e dei suoi compagni e Terra inizia a lottare. Terra si affida all'oscurità per vincere la battaglia e ci riesce, con un colpo oscuro ferisce gravemente ad un occhio Braig e con lo stesso colpo libera Xehanort. Terra si vergogna di aver usato l'oscurità e Xehanort approfitta per farlo diventare suo allievo: Terra accetta promettendogli di trovare Vanitas. Prima di andare Terra incontra Ven che gli chiede di portarlo con sé ma Terra rifiuta. Aqua è alla ricerca dei due amici ed incontra Vanitas che vuole testare anche la forza della ragazza e quindi Vanitas l'attacca. Aqua vince e riesce a mettere al tappeto l'avversario, s'avvicina per togliegli la maschera ma Vanitas si riprende e scompare utilizzando un portale oscuro. Ventus giunge da Aqua e gli chiede di continuare insieme il viaggio, ma la maestra del Keyblade l'invita a tornare a casa. Braig arrabbiato per la ferita all'occhio attacca Xehanort ma i colpi non hanno effetto: Braig ne comprende la forza e decide di continuare a servirlo.

Il viaggio continuaModifica

Ven riprende i suoi viaggi attraverso i mondi, visita Il Monte Olimpo, la Città Disney sotto il Castello Disney e lo Spazio Profondo. Seguendo Topolino, Ventus raggiunge L'Isola che non c'è, dove aiuta Peter Pan a sventare l'attacco di Capitan Uncino. A missione compiuta due bambini del gruppo di Peter trafugano dal galeone di Uncino un forziere vuoto, per riempirlo con i propri tesori più preziosi. Ven ci mette dentro un Keyblade di legno, quello con cui Terra s'allenava e che poi ha regalato all'amico in segno d'affetto; trova sull'isola uno strano manufatto lasciato da Topolino: appena lo tocca, una grande luce si sprigiona e viene trasportato su un altro mondo. Aqua giunge all'isola che non c'è e dopo aver guidato una spedizione con Peter Pan, Vincolo e Orsetto vengono infastiditi da Uncino che sparisce alla vista del coccodrillo, lasciando il forziere con i tesori dei bambini sperduti. Aprendo il forziere, Aqua trova tutti gli oggetti importanti del gruppo di Peter Pan ed il Keyblade di legno di Terra che aveva regalato a Ven. Improvvisamente si accorge di una presenza oscura nelle vicinanze e la raggiunge. Scopre che si tratta di Vanitas che porta con sé il Keyblade di legno spezzandolo. Aqua riaffronta Vanitas e tenta di avvicinarsi al Keyblade di legno e sviene durante il tentativo, venendo risvegliata da Peter Pan. Ventus si ritrova alla Torre Misteriosa, la dimora dello stregone Yen Sid. Qui incontra Paperino, stregone di corte e Pippo, capo delle guardie di palazzo. Grazie al frammento di stella che ha trovato, Yen Sid ora può localizzare Topolino. Appena aperta la connessione magica ciò che Ventus vede lo spaventa. Topolino si trova nel luogo misterioso dove li ha portati Vanitas: è a terra, ferito. Ventus deve andare ad aiutarlo. Raggiunta la landa desolata, Ven soccorre Topolino ma ad aspettarlo c'è Master Xehanort. Gettando nello sgomento Ventus, Xehanort inizia a rivelare i suoi piani ma soprattutto a rivelare segreti sulla vera identità di Ventus. Il giovane ragazzo possiede un potere incredibile che, se canalizzato a dovere, può generare un'arma potentissima, l'unico Keyblade in grado di dominare su ogni potere ed aprire il Kingdom Hearts, il misterioso X-Blade. Già da tempo se ne era accorto, per questo anni addietro Xehanort prese Ventus come allievo. Cercò di allenarlo per aumentarne i poteri e spingerlo a sprigionare l'oscurità necessaria a forgiare l'arma che ha un perfetto equilibrio tra potere della luce e potere dell'oscurità; il cuore del ragazzo però era ancora contaminato dalla luce perciò Xehanort utilizzò i suoi poteri e divise il cuore di Ven in due entità, una fatta di pura luce e l'altra di pura oscurità che si materializzò in Vanitas. Solo se i due dovessero affrontarsi in un combattimento alla pari riuscirebbero a fondere i propri poteri e generare l'X-Blade. Per sventare questo pericolo Master Eraqus prese sotto la sua ala protettiva Ven e gli impedì di abbandonare il loro mondo per non farlo ricongiungere con la metà oscura; intanto Xehanort allenò Vanitas per fargli raggiungere il massimo del potenziale. Ora doveva solo fare lo stesso con Ventus ed è per questo che lui ed il suo allievo lo hanno spinto a viaggiare per i mondi ed i loro pericoli alla ricerca di Terra, per addestrarlo ed accrescerne i poteri; ora è pronto e deve affrontare il suo destino. Ventus è incredulo nonostante dei ricordi comincino a riaffiorare nella sua mente. Xehanort per convincerlo lo rispedisce alla Terra di Partenza per farsi raccontare la verità dal suo maestro. Quando Ven parla con Eraqus, questi conferma la versione di Xehanort. L'oscuro maestro ha da sempre cercato di capire come oscurità e luce possano raggiungere un perfetto equilibrio ma nel farlo ha intrapreso strade oscure scoprendo l'esistenza dello X-Blade e del potere che lo può generare: perciò ha sempre tenuto Ventus quasi segregato in quel mondo ed ha mandato Aqua a cercarlo col compito di riportarlo a casa; ora è troppo tardi, può solo uccidere Ventus. Prima che possa farlo sopraggiunge Terra che, pur di difendere l'amico, sconfigge l'amato maestro. Xehanort approfitta del momento per colpire alle spalle Eraqus uccidendolo. Aqua trova Topolino svenuto nello spazio e lo accompagna dal Maestro Yen Sid che gli dice che Eraqaus è stato eliminato da Terra e da Xehanort e che ora Terra è diretto al cimitero del Keyblade. Aqua parte per giungere in questo nuovo mondo.

L'epilogo del viaggioModifica

Il Cimitero dei Keyblade è una terra distrutta e squassata da un'antichissima guerra conosciuta come La Guerra dei Keyblade. Secoli prima i guerrieri possessori sia di Keyblade della luce che di Keyblade oscuri si scontrarono in una sanguinosa battaglia. Tutto ciò che rimane a testimonianza dell'evento è una sterminata vallata nel cui terreno sono conficcati migliaia di Keyblade. I tre amici s'incontrano qui. Terra conferma i sospetti di Aqua e Ventus: durante la sua assenza è stato soggiogato al volere di Xehanort e s'è perso nell'oscurità, ma la vergogna che prova è tale che ora vuole riscattarsi sconfiggendo il maestro. Ventus è distrutto dalle rivelazioni fatte e vuole solamente non costituire un pericolo per nessuno, anche se questo dovesse significare la morte. Xehanort e Vanitas arrivano sul campo di battaglia e lo scontro comincia, violento e senza esclusione di colpi. Xehanort utilizza i suoi poteri per rivelare nel cielo la porta di Kingdom Hearts. Il terreno viene squassato dai colpi dei combattenti. Ventus viene congelato da Xehanort alle spalle e lo getta dalla montagna. Aqua lo raggiunge per aiutarlo, mentre Terra si scaglia contro il nemico. Terra affronta contemporaneamente Xehanort e Vanitas ma improvvisamente Xehanort incarica il pupillo di fondersi con Ventus e di prendere la vita di Aqua. Terra cerca di fermare Vanitas ma fallisce e riaffronta Xehanort. Aqua cerca di far riprendere l'amico ma viene attaccato da Braig: lo sconfigge ma era solo un diversivo; Vanitas colpisce mortalmente la ragazza che cade a terra tramortita. Ventus si rialza e affronta l'avversario, non importa quello che accadrà. Vanitas rivela il suo volto, identico a Sora tranne che per i capelli corvini. Vanitas si rivela essere il creatore dei Nesciens in quanto è la sintesi dei sentimenti negativi di Ventus. I Nesciens servivano per creare avversari abbastanza agguerriti da spingere il ragazzo a migliorare le proprie abilità, ma ora è pronto e Vanitas si fonde con lui. Ventus si ritrova all'interno del suo stesso cuore condiviso con Vanitas. I due sono uno di fronte all'altro, uniti nel corpo: ora devono unirsi nello spirito per completare l'arma. Vanitas impugna una versione incompleta dell'X-Blade. Ventus affronta il nemico sapendo che sconfiggerlo vuol dire morire. Ventus, grazie al potere acquisito, sconfigge la sua metà oscura purgando il suo cuore dall'oscurità ma si condanna e si dissolve anche lui nel nulla. Terra riesce a battere Xehanort, che colpisce se stesso con il Keyblade per permettere al suo cuore di avere un nuovo recipiente, il corpo di Terra. Nonostante Terra tenti di proteggersi non riesce a salvarsi e mentre Terra-Xehanort s'allontana s'accorge che la volontà di Terra è ancora viva nell'armatura. Nonostante la vittoria, l'armatura può solo inginocchiarsi conficcando il proprio Keyblade nel terreno. Aqua viene svegliata da Topolino, raggiungono Ventus che li attacca, Topolino realizza che non è più se stesso, posseduto da Vanitas. I due vengono sconfitti ma alla fine Aqua impugnando il suo Trovavia chiede l'aiuto di Terra e di Ventus. Il Trovavia ed il Keyblade s'illuminano e la ragazza riattacca l'avversario disintegrando il suo Keyblade, ora completo. La distruzione dell'arma genera un forte boato che scaraventa lontano Topolino, Aqua e Ventus che ha riacquistato se stesso. Ventus si trova in una specie di limbo accanto ad Aqua, mano nella mano. Topolino li raggiunge e mette nelle loro mani il frammento di stella con cui viaggiava da un mondo all'altro. I due vengono avvolti da una luce e spariscono. Ventus si trova in un luogo pieno di luce e dice: "è così caldo. Ora ricordo. È il tuo cuore". I 3 giungono da Yen Sid, che dice ad Aqua che Ventus ha perso il proprio cuore e che adesso vaga tra la luce e l'oscurità e che non ha bisogno della sua protezione, basta che lei continui a credere in lui per permettere al cuore di seguire la luce per ritornare da Ventus.

Last EpisodeModifica

Aqua abbandona la Torre Misteriosa, il luogo dove abita Yen Sid, insieme a Ventus, che nonostante non sia cosciente utilizza il proprio Keyblade per aprire un portale, suggerendo alla ragazza dove andare. Aqua si ritrova alla Terra di Partenza e capisce che ormai nel suo mondo vi sono solo rovine. Poggia Ventus sul trono dove sedeva il suo maestro e utilizzando il Keyblade di quest'ultimo, trasforma il loro castello nel Castello dell'Oblio. Sente il richiamo di Terra e lo raggiunge a Radian Garden, e lotta contro di lui, vincendo. Quest'ultimo, stanco dei continui tentativi di Terra di riprendere il suo corpo, utilizza il Keyblade su se stesso sprofondando nell'oscurità. Aqua si lancia nel recupero dell'amico e riesce a recuperarlo, ma capisce che entrambi non possono salvarsi e si sacrifica per l'amico, mentre si chiede chi si prenderà cura di Ven ora che lei non può più farlo. Sora, mentre è in compagnia di Riku, sente in se una profonda tristezza, e chiede all'amico cosa possa essere e Riku gli dice che forse qualcuno sta male e ha bisogno di essere ascoltato. Sora decide di comportarsi come il suo amico gli suggerisce, in questo modo il cuore di Ventus si rifugia in Sora. Braig e Dilan accompagnano Ansem da Terra, che stordito dichiara di chiamarsi Xehanort. Recuperando Terra-Xehanort, Dilan si allontana raccogliendo i pezzi dell'armatura di Aqua.

Kingdom HeartsModifica

Le origini di XehanortModifica

Tre apprendisti del Keyblade, Terra, Aqua e Ventus, si allenano sotto il Maestro Eraqus per diventare Maestri di Keyblade. Quando Aqua e Terra sono chiamati a passare l'Esame per divenire Maestri, quest'ultimo, permettendo all'oscurità che aleggia nel suo cuore di possederlo, perde lo scontro, e Aqua diventa Maestro. Subito dopo, però, il Maestro di Keyblade Xehanort scompare misteriosamente, e contemporaneamente un'oscura specie nota come Nesciens ("Unversed" nella versione originale del gioco) inizia ad invadere i vari Mondi. Terra è inviato da Eraqus in missione per trovare il Maestro Xehanort, Ventus è spinto da Vanitas, l'apprendista di Maestro Xehanort, a seguire l'amico per evitare che diventi "un'altra persona" (teme infatti che l'oscurità nel suo cuore possa cambiarlo) e a sua volta Aqua è spedita da Eraqus per riportare a casa Ventus temendo infatti che possa, vista la sua giovane età, incorrere in qualche pericolo. Lungo il viaggio Terra inizia a soccombere all'oscurità del suo cuore, e trova conforto solo nel Maestro Xehanort, che tra l'altro lo nomina suo allievo (che ritrova in una landa desolata meglio nota come "Cimitero dei Keyblade").
Kigdom hearts

Copertina del Gioco

{C

Nel viaggio tra i mondi Terra incontra un ragazzino di nome Riku e lo sceglie come suo successore, mentre Ventus fa amicizia con l'apprendista Keyblade Topolino e incontra più volte Vanitas, che si scopre essere l'incarnazione delle tenebre dentro di lui estratte dal Maestro Xehanort, un piano per ricreare il mitico χ-blade, che può rivelare il mitico Kingdom Hearts, cuore di tutti i mondi e fonte infinita di potere e saggezza. Ventus per questo affronta il suo maestro, che tenta di distruggerlo per evitare la creazione dell'arma suprema, ma cade per mano di Terra e del Maestro Xehanort, che rivela le sue vere intenzioni. I tre eroi infine, nel Cimitero del Keyblade (luogo in cui tempo prima si è combattuta una misteriosa grande battaglia tra i detentori del Keyblade, forse per ricreare l'χ-blade) affrontano il Maestro Xehanort e Vanitas: Terra è posseduto dal Maestro e diventa il nuovo Xehanort che è a sua volta sconfitto dal Sentimento Persistente di Terra (la sua armatura vuota, animata dalla sua mente perduta), mentre Ventus viene posseduto da Vanitas ma, mentalmente, combatte insieme ad Acqua e Topolino e lo sconfiggono, segnando così la fine anche dei Nesciens (che in realtà sono estensioni di Vanitas). {C Il cuore di Ventus, danneggiato, contatta e si fonde con quello di un ragazzino, Sora. Aqua pone il corpo di Ventus, in coma, nel Castello dell'Oblio e, mentre cerca Terra, trova Xehanort nel Giardino Radioso (in cui è arrivato dopo la distruzione dell'χ-blade) e lo affronta nel tentativo di recuperare il suo amico. Xehanort inizia a sprofondare nelle tenebre, e Aqua sacrifica sé stessa per salvarlo, restando così bloccata nel regno dell'Oscurità. Xehanort, ora senza ricordi, viene preso come apprendista dal Re del Giardino Radioso, Ansem il Saggio. Topolino intanto supera l'esame del Marchio di Maestria e diventa Maestro di Keyblade.

Il viaggio di Sora ha inizioModifica

Dieci anni dopo l'attenzione si focalizza su tre ragazzini, Sora, Riku e Kairi (ex residente del Giardino Radioso, scelta da Aqua come erede) e sul loro desiderio di esplorare nuovi mondi. Quando creature oscure, gli Heartless, invandono il loro mondo (Le Isole del Destino) distruggendolo, Sora ottiene il Keyblade essendo il cuore di Ventus dentro di lui. Sora si ritrova nella Città di Mezzo ed incontra Paperino e Pippo, due emissari del Castello Disney mandati dal loro Re Topolino a cercare la "chiave". Il trio inizia così a viaggiare per diversi mondi, salvandoli dall'invasione di Heartless e quindi dalla distruzione sigillando la serratura del mondo: nel far ciò sono ostacolati da un gruppo di cattivi Disney, guidati da Malefica che è comunque solo una pedina di Ansem, che ha apparentemente ceduto all'Oscurità in modo da raggiungere Kingdom Hearts e quindi le tenebre eterne. Sora, Paperino e Pippo lo sconfiggono e sigillano la porta, con l'aiuto di Topolino e Riku. {C Nella ricerca di questi, il gruppo si imbatte in un misterioso edificio, il Castello dell'Oblio. Esplorandolo, essi perdono gradualmente i loro ricordi ed incontrano uomini misteriosi, facenti parte di un'Organizzazione. Sora impara che a manipolare i ricordi è una ragazza, Naminè, prigioniera dell'Organizzazione: sconfiggendo Marluxia, il signore del castello, la liberano. Per consentire loro il recupero dei ricordi, la ragazza li mette a dormire per un anno (anche se il processo cancella i ricordi del Castello dell'Oblio). Nel frattempo, Riku si trova nel seminterrato del Castello ed inizia un viaggio insieme a Topolino: sconfigge altri membri dell'Organizzazione e l'oscurità nel suo cuore, in particolare i resti di Ansem, accettando la sua natura a metà tra luce ed oscurità. Si allea col misterioso DiZ per proteggere Naminè e Sora fino al risveglio dell'amico.

Tuttavia, un intoppo durante il periodo di risveglio forza Riku ad andare da un ragazzino di nome Roxas, il tredicesimo membro dell'Organizzazione, per consentire il recupero di Sora. Roxas, che ha abbandonato l'Organizzazione perché dubitava delle loro intenzioni e perché voleva incontrare Sora, sconfigge facilmente Riku. Questi quindi soccombe all'oscurità dentro di sé e assume le sembianze di Ansem, il cercatore dell'Oscurità, per poi sconfiggere Roxas e portarlo da DiZ. DiZ ordina poi a Riku, ora bloccato in quella forma, di eliminare Naminè ma Riku rifiuta e la lascia andare con Axel, membro dell'Organizzazione che ha aiutato Sora nel Castello dell'Oblio e che era il migliore amico di Roxas.
Kigdom hearts Sora

Sora nel Menù Principale

Xehanort rivelatoModifica

Sette giorni dopo la vittoria di Riku su Roxas, Sora, Paperino e Pippo si risvegliano a Crepuscopoli e, con i ricordi al loro posto (tranne quelli del Castello dell'Oblio), riprendono la ricerca di Riku e del Re. Impara dei Nessuno e dei loro leader, l'Organizzazione XIII, e intraprende un nuovo viaggio tra i mondi, per risolvere i problemi legati dalla risorta Malefica (ora alleata con Pietro e altri cattivi Disney) e dal suo esercito di Heartless, oltre che quelli relativi ai Nessuno e all'Organizzazione XIII, che chiamano il protagonista "Roxas".
Kigdom hearts olimpo

L'Olimpo

{C

Kairi viene rapita dall'Organizzazione XIII, mentre Topolino racconta al gruppo che l'"Ansem" sconfitto non è altro che l'Heartless del suo apprendista Xehanort, che lo ha tradito poco dopo essere stato preso da lui (il vero Ansem il Saggio è disperso), ed inoltre scoprono che il Nessuno di Xehanort, Xemnas, è il leader dell'Organizzazione XIII. {C Sora arriva al loro quartier generale, molto vicino al loro Kingdom Hearts artificiale creato dagli Heartless sconfitti da Sora. Egli sconfigge i membri dell'Organizzazione (incluso Xigbar, che accosta in modo negativo Sora ai tre precedenti eroi del Keyblade Terra, Aqua e Ventus da lui incontrati quando era ancora l'umano Braig) e si riunisce con Kairi e Riku, che gli spiegano che Roxas è il suo Nessuno (ha perso il cuore per salvare Kairi e le altre sei principesse del cuore, che possono aprire Kingdom Hearts in quanto hanno un cuore purissimo) e che Riku ha volutamente diventare "Ansem" per permettere a Sora di risvegliarsi. {C Intanto Topolino trova DiZ, che si rivela essere Ansem il Saggio: egli tenta, con uno strano dispositivo, di digitalizzare alcuni poteri di Kingdom Hearts: l'esplosione del macchinario apparentemente uccide Ansem il Saggio e riporta alla forma originaria Riku. In cima al castello, Sora e i suoi amici affrontano Xemnas che usa il potere rimasto di Kingdom Hearts. Non arrendendosi, il leader dei Nessuno separa Sora e Riku e li affronta per poi essere sconfitto. Riku e Sora si ritrovano nel regno dell'Oscurità ma ritornano al loro mondo grazie alla porta della Luce, apparentemente invocata dal cuore di Sora.

La chiave che collega tuttoModifica

Con la minaccia delle razze oscure apparentemente terminata, Topolino, Paperino e Pippo ritornano al Castello Disney. Essi scoprono una misteriosa frase nel Grillario: "Il loro dolore sarà alleviato quando tornerete a mettergli fine. Per scoprire l'origine della frase, Topolino digitalizza il grillario e crea un data-Sora. Dopo il debug del giornale, Topolino e data-Sora scoprono che la fonte della frase è Naminè, che ha messo una sua versione di dati nel giornale per informare Sora che egli è la "chiave che collega tutto". È anche suo dovere salvare coloro legati al suo cuore dalla loro sofferenza: la vera Naminè, Roxas, Xion (replica di Roxas creata da Xemnas come garanzia nel caso in cui Roxas o Sora si fossero rivelati inutili per l'Organizzazione) e Axel, oltre a Terra, Aqua e Ventus. Topolino gli invia una lettera a proposito di questo. {C Nel Regno dell'Oscurità, intanto, Aqua si imbatte in Ansem il Saggio, qui mandato dopo l'esplosione del suo dispotivo di digitalizzazione di Kingdom Hearts. Pur perdendo i ricordi, Ansem racconta alla ragazza delle imprese di Sora, cosa che fa commuovere Aqua che pensa che Sora salverà lei e i suoi amici: sulle Isole del Destino, infatti, Sora decide di salvare i suoi predecessori dai loro destini. {C Tuttavia, Topolino apprende da Yen Sid che la distruzione di "Ansem" e Xemnas ha portato alla ricostituzione della persona originale, cioè Xehanort, e alla possibile ricomparsa del Maestro Xehanort. Yen Sid quindi ordina a Topolino di convocare da lui Sora e Riku per sottoporli all'Esame del Marchio di Maestria, per combattere opportunamente Xehanort.

Kingdom Hearts: Chain of MemoriesModifica

La storia di Kingdom Hearts: Chain of Memories prende luogo direttamente dopo la fine del prequel, Kingdom Hearts. Troviamo Sora, i suoi due amici Paperino e Pippo, ed anche il Grillo Parlante, che camminano su di un sentiero apparentemente infinito, quando improvvisamente un uomo misterioso vestito di nero e nascosto da un cappuccio dice a Sora: "Più avanti c'è qualcosa di cui hai bisogno. Ma per ottenerlo, perderai qualcosa che ti è caro." Sora e i suoi compagni continuano sul sentiero, e trovano una fortezza chiamata Castello dell'Oblio (Castle Oblivion). Nel momento in cui entrano, trovano la figura misteriosa. {C Appena Sora e i suoi compagni si apprestano ad attaccare la figura, scoprono che le loro abilità sembrano non avere effetto. Poi la figura spiega che al momento in cui i nostri eroi sono entrati nel castello essi hanno dimenticato ogni abilità che prima conoscevano. Questa figura continua creando un mazzo di carte composto dai ricordi di Sora e dei suoi amici, e dice loro che ogni cosa che incontreranno in quel castello sarà basato su questi stessi ricordi. Ma più essi andranno avanti, maggiori saranno le esperienze dimenticate. {C Nel frattempo, alcuni piani sotto terra, Riku è riuscito in qualche modo ad abbandonare il Mondo dell'Oscurità e si ritrova in una zona sicura ricoperta di Luce, e dopo essersi svegliato, una voce lo mette davanti alla scelta di rimanere lì al sicuro, oppure decidere di affrontare il suo destino. La voce gli dona la carta prodotta con i suoi ricordi della Fortezza Oscura e comincia la sua salita nel Castello dell'Oblio. La sua nemesi è l'ombra di Ansem, il quale non è altri che il frutto delle rimanenze dell'oscurità di cui un tempo ha subito il controllo. Ma né lui né Sora sono consapevoli che sono oggetto del desiderio di un misterioso gruppo chiamato Organizzazione XIII. Mentre Riku sale i piani in Castello dell'Oblio, Sora incontra vari Heartless. L'incontro da parte di Riku con un membro dell'Organizzazione XIII, Vexen, il quale decide di affrontarlo, è finalizzato alla raccolta di dati riguardanti Riku, che userà successivamente per creare un clone. Diversamente dal vero Riku, che fa di tutto per reprimere l'Oscurità dentro di sé, il suo clone sceglie di abbracciarla completamente. Il clone di Riku combatte con il vero Riku in un paio di differenti occasioni, per poi scomparire, sconfitto. {C Mentre Sora sale attraverso il castello, combatte con Larxene, un membro dell'Organizzazione XIII. Dopo averla sconfitta, egli ricorda il nome di un'amica che aveva dimenticato: Naminé. Apprende che è tenuta prigioniera nel castello, e continua a salire, combattendo contro il clone di Riku, credendo egli stesso di essere il vero Riku. Dopo averlo sconfitto insieme a Larxene, Sora incontra Naminé, che lo mette a conoscenza dell'identità che circonda la misteriosa figura prima incontrata. Si chiama Marluxia, e sta infatti servendosi di Naminé, per rendere suo servo il custode del Keyblade. Da questo, si apprende che tutto ciò che riguarda il passato di Naminé è una menzogna, introdotta nella memoria di Sora e del clone di Riku. Naminé non è mai stata sull'isola, ma l'unica cosa che Sora riesce a ricordare è lei. Marluxia spera di sottomettere Sora con i suoi falsi ricordi e usare il potere del Keyblade per rovesciare l'Organizzazione, ma Naminé è riuscita a confessare la verità a Sora seguendo un suggerimento di Axel, un membro dell'Organizzazione doppiogiochista. Quindi Sora, dopo aver formato un'alleanza con il clone di Riku - che decide di voltare le spalle all'Organizzazione quando capisce di essere un falso e che le memorie che ha sono state create da Naminé - combatte nel castello e sconfigge Marluxia. Sora prova a dare l'addio al clone di Riku, il quale se ne va per trovare il significato della sua esistenza. Dopo aver chiuso la Serratura del Castello dell'Oblio situata nel tredicesimo ed ultimo piano, Naminé mette Sora e i suoi amici in un sonno innaturale dentro una macchina simile ad un fiore per aiutarli a ripristinare i ricordi dimenticati nel castello, che però comporterà come effetto collaterale, la perdita di tutto ciò che è avvenuto lì dentro. Nel frattempo, mentre Sora stava combattendo sulla sua via attraverso l'ultimo piano castello, Riku ha iniziato a distruggere gli esseri oscuri che incontra nelle profondità del suo cuore per ricondurre se stesso verso la Luce. "Ansem", che ha preso il corpo di Riku nel prequel, si prepara a riprenderne il controllo ancora una volta, ma è continuamente contrastato dall'intervento di Re Topolino. Sulla via, Riku combatte un altro membro dell'Organizzazione chiamato Lexaeus. Riku così usa le sue abilità oscure e scopre che Marluxia è stato ucciso. Egli confronta Zexion, un membro manipolativo dell'Organizzazione che si finge Sora, ma spronato dalle parole provenienti da una visione di Kairi, Riku abbraccia ancora una volta la sua oscurità in un modo più maturo, riuscendo a non diventarne nuovamente succube. Dopodiché Zexion scappa. Arrivando a Crepuscopoli (Twilight Town), Riku viene a conoscenza del fatto che "Ansem", colui che gli ha rinforzato il potere oscuro, non è altro che DiZ, una persona enigmatica che sembra interessato a Riku. DiZ manda Riku a parlare con Naminé, ma c'è un ultimo ostacolo da superare: l'incontro definitivo con il clone di se stesso, che dopo aver assorbito sotto suggerimento di Axel, l'essenza di Zexion, diventando più potente, ora avvisa di giustificare la sua esistenza trovando quale tra i due è il più forte. Dopo aver eliminato il clone in una feroce battaglia, Riku apprende da Naminé che ciò che rimane del "vero" Ansem vive all'interno del suo cuore. Riku sceglie di fronteggiarlo, e dopo averne parlato con DiZ, "Ansem" viene liberato dal cuore di Riku per combattere nel primo piano sotterraneo. Dopo averlo sconfitto con successo, dichiara a Riku che finché l'Oscurità resterà al suo comando, ci sarà sempre uno stralcio di "Ansem" che risiederà nel suo cuore. Riku, dopo essersi incontrato con il Re Topolino qualche piano prima, è pronto a lasciare l'ingresso del Castello dell'Oblio, imparando da Naminé e dallo stesso Topolino, che sebbene l'Oscurità sia una parte significativa del suo cuore, può ancora usarla, come la sua luce, per combattere per il bene accanto ai suoi amici.

Kingdom Hearts 358/2 DaysModifica

Il gioco comincia con un'introduzione ai XIII, un uomo incappucciato vestito di nero che fa di Roxas un membro dell'Organizzazione. Il problema è che Roxas non ricorda nulla fino ad allora e non parla. Con il passare dei giorni comincia a legarsi ad Axel, che gli insegna come svolgere il "lavoro", con il quale ha cominciato a mangiare un gelato salmastro sulla torre dell'orologio di Crepuscopoli a fine giornata. Ai XIII si aggiunge un membro XIV: Xion, che all'inizio, come Roxas, non parla e si presenta all'inizio incappucciata e stranamente, come lui, sa usare il Keyblade. Con l'andare del tempo i tre diventano "amici per la pelle", parole grosse per dei Nessuno, e continuano a mangiare i gelati in cima alla Torre. Roxas, il protagonista, comincia pian piano ad avere dei "flash" dei ricordi di Sora, durante le notti e le missioni che l'Organizzazione gli affida: deve raccogliere Cuori sconfiggendo gli Heartless, per arrivare così a Kingdom Hearts e avere così un cuore, scopo finale sia di Roxas, che Xion e apparentemente di Axel. Anche Xion ha questa capacità: entrambi vengono definiti dei "Nessuno speciali", frase che fa riflettere entrambi. Axel viene mandato da Saix al Castello dell'Oblio e sta via per qualche giorno, mentre il legame tra Roxas e Xion si rafforza. Dopo giorni che sembrano eternità Axel ritorna e si scopre che un membro dell'Organizzazione è stato distrutto da un impostore (Riku).

StoriaModifica

Quando Sora si trasforma in un Heartless per liberare il cuore della sua amica del cuore Kairi in Kingdom Hearts, il suo Nessuno, Roxas, viene creato, tuttavia, a differenza della maggior parte dei Nessuno, a Roxas mancano i ricordi della sua vita passata, come Sora. Presto Roxas viene trovato da Xemnas, il leader della Organizzazione XIII, e assunto come suo tredicesimo membro. Ogni giorno viene inviato ad altri mondi, da solo o accompagnato dai suoi colleghi, per distruggere grandi quantità di Heartless, rubando i loro cuori e dandoli all'Organizzazione affinché si adempia l'obiettivo di convocare Kingdom Hearts e diventare esseri completi. Durante il suo tempo nell'Organizzazione, Roxas è posto sotto la protezione di Axel, il quale diventa rapidamente il suo migliore amico. Poco dopo l'arrivo di Roxas, l'Organizzazione vede l'arrivo di un quattordicesimo membro nominato Xion che, come Roxas, non ha alcun ricordo del suo passato e può anche usare il Keyblade. Xion cresce vicino a Roxas, e forma un trio amichevole con lui e Axel. Mentre DiZ e Naminé curano Sora, mentre lui dorme, cercando di riconquistare i ricordi che ha perso alla fine di Kingdom Hearts: Chain of Memories, Roxas inizia a sperimentare il processo di per sé, sempre più curioso di sapere il motivo per cui egli possa esercitare il Keyblade. Xion, nel frattempo, è gettata nel caos in ordine alla natura della sua esistenza dopo un incontro con Riku, scoprendo che è un'imperfetta replica di Sora creata da Xemnas con le memorie di Sora. In aggiunta Naminé, nel tentativo di ripristinare i ricordi di Sora, che non riguardano solo Roxas, ma anche Xion, nella misura in cui essa fisicamente assomiglia Sora. Xion infatti è solo una brutta copia di Sora formata con i suoi ricordi. Dovendo scegliere tra un soggiorno con i suoi amici e la fusione con Sora, come per il consiglio di Riku, Xion infine decide di prendere la decisione migliore per tutti e cerca di fuggire dalla Organizzazione. Tuttavia, questo provoca una frattura tra lei e Axel, a cui è stato ordinato di portarla indietro ogni volta che fugge. Infine, Roxas cresce con la sua frustrazione senza domande e difetti dall'Organizzazione XIII, lasciando Axel sconsolato. A Twilight Town, Roxas incontra Xion, che è stata riprogrammata da Xemnas per adempiere il suo scopo originario di assorbire Roxas e diventare il vero Sora. Dopo una battaglia agguerrita, Roxas sconfigge Xion, che gli dice di non lasciarla passare liscia a Xemnas prima che si ricongiungesse con il vero Sora. Roxas poi si scontra con Riku, il quale è stato mandato da DiZ affichè catturasse Roxas e lo portasse da lui. Facendo anche uso dell'oscurità che è nel suo cuore, Riku sconfigge Roxas. Roxas viene inserito in una simulazione virtuale di Crepuscopoli da DiZ, per tenerlo lontano dall'Organizzazione, in modo che poi possa ricongiungersi con Sora. Quest'ultimo episodio segna l'inizio di Kingdom Hearts II.

Kingdom Hearts IIModifica

Kingdom Hearts II comincia un anno dopo Kingdom Hearts: Chain of Memories. Sora e i suoi compagni, Paperino e Pippo, hanno dormito per l'anno passato per riottenere i loro ricordi persi in Chain of Memories. Nel frattempo, Roxas viene portato in una simulazione virtuale di Crepuscopoli creata da DiZ cosicché Roxas, essendo il Nessuno di Sora possa riunirsi con il suo io originale e per riottenere così tutti i ricordi. Questo fa parte della vendetta di DiZ. L'invasione dei Nessuno nella città virtuale ostacola il piano di DiZ, ma alla fine Roxas è forzato a ricongiunrsi con Sora. {C Sora, Paperino e Pippo si svegliano nella vera Crepuscopoli e vengono mandati in un nuovo viaggio dal Re Topolino e Yen Sid. Il loro obiettivo è fermare i piani dell'Organizzazione XIII e trovare Riku. Sora riceve dei nuovi vestiti che gli permettono di fondersi con i membri del plotone per ottenere abilità speciali. Intanto Malefica risorge e si allea con Pietro Gambadilegno per ottenere il potere. Sora viaggia attraverso diversi mondi Disney e risolve i guai causati dall'Organizzazione XIII, gli Heartless, da Malefica e Pietro, e dai nemici locali. Nel frattempo Kairi viene rapita dall'Organizzazione XIII. Durante una visita alla Fortezza Oscura, Sora incontra nuovamente il Re, che rivela loro la vera natura di Ansem, l'antagonista di "Kingdom Hearts". L'Ansem che Sora ha sconfitto era infatti l'Heartless di Xehanort, uno studente di Ansem il Saggio. si verrà poi a sapere che Xemnas, il capo dell'Organizzazione XIII, è il Nessuno di Xehanort. Quindi Sora visita nuovamente i mondi per risolvere nuove complicazioni create dall'Organizzazione XIII. {C Attraverso un passaggio nella Crepuscopoli virtuale, Sora, Paperino e Pippo arrivano al Mondo che non Esiste grazie all'eroico sacrificio di Axel. Il quartier generale dell'Organizzazione XIII, un mondo con una luna a forma di cuore, Kingdom Hearts. Qui, Sora trova Kairi e Riku, che rivela la natura della relazione tra Sora e Roxas. Topolino incontra DiZ, che si rivela essere Ansem il Saggio. Questi usa un dispositivo per neutralizzare il potere di Kingdom Hearts, ma si sovraccarica a causa dell'infinita complessità dei cuori, e esplode uccidendolo. Il gruppo prosegue fino ad una vasta sala, dove un'orda di Heartless si getta su Sora e gli altri. Malefica e Gambadilegno si lanciano contro di loro, sacrificandosi per farli proseguire. {C Il climax della trama si raggiunge quando Sora e i suoi amici affrontano Xemnas, che usa il restante potere di Kingdom Hearts per potenziarsi. Dopo aver sconfitto Xemnas, Sora e Riku si riuniscono con i loro amici all'Isola del Destino, la loro casa. Il gioco si conclude con Sora, Riku e Kairi mentre leggono una misteriosa lettera da parte del Re.

Kingdom Hearts CodedModifica

La storia avviene dopo Kingdom Hearts II, quando Re Topolino, il Grillo Parlante, Paperino e Pippo tornano al Castello Disney. Il Grillo rilegge il Grillario e trova una frase misteriosa: "Dobbiamo tornare indietro per curare i loro tormenti." Il Grillo porta il Grillario al Re e questi decide di digitalizzare il Grillario per scoprire il significato della frase; tuttavia dei "bug", ovvero degli errori, stanno portando i mondi digitali nel caos. Topolino chiede quindi aiuto a un Sora Digitale, che dovrà eliminare i bug. La storia ha raggiunto la conclusione con l'ottavo episodio.

Episodio 1Modifica

Dopo l'introduzione, la storia si sposta nelle Isole del Destino digitali, dove Data Sora sta aiutando Tidus, Wakka e Selphie a indagare su degli strani blocchi (i bug). Mentre indaga, Sora incontra nel grotta un tizio incappucciato che gli dice: "Questo mondo è stato danneggiato". Sora passa attraverso la serratura e combatte con Darkside; dopo la lotta, come in KH1, l'Isola viene spazzata via da una tempesta e Sora viene perso nel mare di dati. Nel Castello Disney intanto compare un nuovo messaggio nel Grillario: "il loro tormento è stato diminuito". Subito dopo il monitor del pc mostra Riku durante la notte della tempesta delle Isole, dove incontra Ansem (l'Heartless di Xehanort) ancora incompleto che gli apre il passaggio verso la Fortezza Oscura.

Episodio 2Modifica

Sora si risveglia alla Città di Mezzo. Qui incontra Cid, che gli chiede di aiutarlo a cercare Qui, Quo e Qua. I tre fratelli si sono persi cercando delle informazioni sui blocchi che sono comparsi in città e, ogni volta che uno di essi viene salvato, danno a Sora un frammento misterioso. Ottenuti i primi tre frammenti, Sora capisce che sono parte di una serratura e improvvisamente ricompare l'uomo incappucciato; questo da a Sora un quarto frammento, l'ultimo, e formata la Serratura compare un gigantesco Heartless: Guardia di Ferro. Dopo la battaglia, al Castello Disney arriva un nuovo messaggio che mostra al Re, Paperino, Pippo e Grillo un'altra scena avvenuta nel primo Kingdom Hearts: mentre Sora, Paperino e Pippo stringevano amicizia a Città di Mezzo, Pluto si intrufolava in un vicolo ed entrava in un portale oscuro appena aperto. Subito dopo, stranamente, nel castello compaiono degli Heartless e Topolino li sconfigge tutti con il Keyblade "Cercastelle". Quindi si dirige verso la porta ma questa è bloccata, intrappolando nella biblioteca il Re e gli altri.

Episodio 3Modifica

Il Re, Pippo, Paperino e Grillo sono ancora intrappolati nella biblioteca del Castello Disney e un nuovo messaggio appare sullo schermo: "Nessuna porta è sbarrata per coloro che curano?". Nel frattempo, Sora raggiunge il Paese delle Meraviglie. Qui aiuta Alice a esplorare il mondo e a cercare le "Memory Words" (Parole della Rimembranza) per ripristinare i ricordi di Sora con i quali ricevere aiuto dallo Stregatto. Lo Stregatto dice loro che la Serratura potrebbe trovarsi nel castello della Regina di Cuori. Una volta trovata, Sora affronta l'Heartless Trickmaster. Subito dopo incontra il tizio incappucciato ma, cercando di acciuffarlo, finisce dritto nella biblioteca del Castello Disney. Topolino e gli altri rimangono allibiti, ma subito dopo li raggiunge anche l'uomo misterioso.

Episodio 4Modifica

L'uomo misterioso rivela di essere il Grillario stesso che ha preso le sembianze di Riku e spiega a Topolino, Paperino, Pippo e il Grillo che non si trovano più nel mondo reale, ma nel mondo fatto di dati, così che sia spiegata la presenza degli Heartless. Sora arriva al "Monte Olimpo", combattendo con Cloud ed Ercole. Il Colosseo è stato trasformato in un labirinto a causa dei bug e Fil spiega a Sora che Ercole vi si è addentrato per trovare cosa non vada. Sora trova la Serratura e poi raggiunge Ercole per dargli man forte. Ade è colui che ha dato inizio al problema e ha un assassino pronto a combattere per lui. Sora ed Ercole vedono Cloud combattere e lo aiutano. Anche se si unisce a loro, Sora dovrà combattere contro Cloud, Ade e Cerbero per salvare il mondo. A fine episodio, Pietro compare davanti a Sora.

Episodio 5Modifica

Pietro rivela di far parte del mondo reale e di essere arrivato nel mondo dei dati per conquistarlo. Dopodiché scappa e Sora lo insegue, finendo ad Agrabah. Qui perde di vista Pietro, ma incontra Aladdin, che gli chiede aiuto per trovare Jasmine. Sora trova Jasmine, combattendo con Jafar, inseguendolo fino al palazzo reale. Jafar ruba la lampada di Aladdin, rapisce Jasmine e crea una finta lampada per guadagnare più tempo. Sora trova la vera lampada da Iago e invoca il Genio, chiedendogli aiuto. Alla Caverna delle Meraviglie, Sora capisce che Jafar ha gettato un incantesimo sulla testa della tigre, l'entrata della Caverna delle Meraviglie, contro cui deve combattere. Sora si fa strada dentro la Caverna delle Meraviglie, affrontando Jafar e riuscendo a fermarlo. Sora trova la Serratura e poi affronta per l'ultima volta Jafar, diventato un Genio, sconfiggendolo. Pietro ricompare nuovamente, uscendo dalla Caverna, seguito da Sora. All'improvviso compare Malefica che distrugge il Keyblade di Sora, dicendo "questo è il nostro mondo, lo sai" e ordina a degli Shadows di attaccarlo.

Episodio 6Modifica

Topolino e il Grillario raggiungono Sora ad Agrabah e sconfiggono gli Heartless. Pietro spiega che stava spiando il Re al Castello Disney quando una strana luce li ha trasportati nel mondo digitale. Lo dice a Malefica che decide di conquistare il mondo digitale, dato che il Castello che Non Esiste è andato distrutto. Riku (il Grillario) viene rapito da Pietro e Malefica; Topolino li insegue aprendo la strada a Sora, incapace di combattere senza il Keyblade, arrivando alla Fortezza Oscura, dove li raggiungeranno anche Paperino e Pippo. Pietro passa attraverso una porta chiusa, che Sora, Paperino e Pippo riescono ad aprire solo dopo aver raccolto quattro frammenti. Raggiunto Pietro comincia una battaglia, che Sora riesce a sconfiggere solo dopo che un nuovo Keyblade gli compare in mano. Tuttavia Pietro chiama Riku, di cui ha preso il controllo tramite i bug. Sora sconfigge anche Riku, che cade addormentato, ma Pietro riesce a scappare. Il Keyblade apre una serratura e Topolino capisce che finché i bug non verranno distrutti, Riku non potrà svegliarsi.

Episodio 7Modifica

Sora, per poter risvegliare Riku, entra nel mondo fatto di dati; qui perde tutte le sue abilità che prendono la forma materiale di alcune corone. Incontra un altro Data Riku, che gli spiegherà che per riottenerle dovrà visitare i suoi ricordi dei mondi corrotti dai bug. In seguito, i due continuano a Fortezza Oscura, dove combatteranno ancora una volta il Grillario infestato dai bug e Sora riotterrà tutta la sua forza. Sora affronterà poi anche Malefica Drago e Topolino, Paperino e Pippo potranno tornare nel mondo reale, anche se per completare il ripristino del diario il Sora digitale perderà i suoi ricordi. Il Grillario viene ripristinato al 100%, ma prima che i bug vengano cancellati Sora vuole salvare Pietro e Malefica, ancora nel mondo digitale. Sora li raggiunge mentre vengono sconfitti da Sora-Shadow, che dovrà poi affrontare lui. Topolino torna finalmente nel mondo reale, ma Riku dice loro che è comparsa la porta per un nuovo mondo, ovvero quello aggiunto dai dati. Topolino, rendendosi conto che potrebbe essere pericoloso per Data Sora (che ha già perso i suoi ricordi) girare da solo nel mondo digitale, chiede a Riku di poter tornare là.

Episodio 8Modifica

Sora si risveglia a Città di Mezzo. Topolino lo raggiunge e gli dice che è ora che sappia la verità. Il Re apre la nuova porta e i due raggiungono il mondo aggiunto nei dati: il Castello dell'Oblio. Sora, di nuovo da solo, incontra l'uomo incappuciato e gli dice che se vuole conoscere la verità dovrà proseguire; quindi da a Sora delle Carte Mondo. Ad ogni piano Sora affronta i ricordi dei mondi visitati in precedenza e i suoi amici, fra cui anche Data Riku (che gli mostra un altro ricordo durante il periodo di KH1, lui con Kairi senza cuore all'Isola che Non C'è), poi Pietro e Malefica che, una volta sconfitti, promettono di tornare. Durante tutta la salita però, Sora sente che pur non avendoli incontrati, in lui c'è il tormento di "qualcuno". L'uomo in nero lo avvisa che se terrà troppo stretto quel tormento verrà inghiottito dall'Oscurità, ma Sora non vuole saperne di rinunciare. È allora che il nemico misterioso rivela chi è: Roxas, che attacca Sora dicendogli che gli farà conoscere il vero tormento. Dopo la battaglia, Roxas da a Sora la Carta della Verità e scompare. Sora ritrova Topolino e insieme aprono l'ultima porta del Castello, dove trovano Naminé. Lei spiega a Sora che quando cancellò i suoi ricordi (in Kingdom Hearts: Chain of Memories) e li ricostruì, notò nelle profondità del suo cuore i ricordi di qualcun altro, che hanno poi generato i bugs. Da lì comparve nel Grillario la scritta "Dobbiamo tornare per liberarli dal loro tormento": anche se sono scomparsi, Roxas, Axel, Xion e Naminé sono ancora collegati nel cuore di Sora... così come Terra, Aqua e Ventus. Sora dice di sentire come se li avesse incontrati e Naminé dichiara che lui ha effettivamente incontrato due di loro, e di avere una speciale connessione con l'altro. Inoltre, in futuro, verrà il tempo in cui avranno bisogno di essere risvegliati. Topolino promette a Naminé di informare il vero Sora e, mentre se ne vanno, Data Sora ringrazia Naminé. Dopo i titoli di coda, viene mostrato Topolino mentre scrive una lettera, la stessa che Sora riceverà alla fine di Kingdom Hearts II. Nel messaggio il Re informa Sora, Riku e Kairi che la verità riguardo il Keyblade è connessa nei loro cuori e che dovranno partire per un nuovo viaggio per poter salvare delle persone che stanno soffrendo.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop DistanceModifica

La storia si apre con una scena d'apertura in cui Riku chiede a Sora se ha deciso. Lui annuisce, stringendo la bottiglia con dentro il messaggio del Re Topolino.

CuriositàModifica

Il gioco è un Action RPG. La storia viene raccontata principalmente tramite scene animate di intermezzo, anche se spesso ci sono sequenze in cui compaiono balloon. Esistono inoltre numerose missioni-secondarie e minigiochi che permettono principalmente di sbloccare i finali segreti dei capitoli. {C Caratteristica presa da giochi quali Final Fantasy è la gestione dei personaggi: sconfiggendo i nemici essi infatti ottengono punti esperienza, con i quali salgono di livello ed ottengono nuove abilità. I personaggi in genere attaccano i nemici con la propria arma oppure usando le magie, ispirate a quelle di Final Fantasy: Fire, Blizzard, Thunder, Energia, Aero, Antima, Stop, Magnete, Reflex, Holy (colonne di luce che danneggiano), Esuna (rimuove gli status negativi), Slow, Confusione, Veleno e molte altre. {C I personaggi della squadra possono essere personalizzati negli oggetti (l'arma e gli oggetti difensivi, offensivi e di supporto), nelle abilità e nel modo di combattere: tali oggetti possono essere ottenuti in diversi modi, ad esempio dai forzieri sparsi per le ambientazioni, dai personaggi amici e nemici oppure dai negozi gestiti dai Moguri, piccole creature tratte anch'esse dai Final Fantasy, usando la valuta del gioco detta munny. In particolare, nei negozi è anche possibile consegnare oggetti per crearne altri, tra cui armi più potenti. {C Altri elementi ricorrenti nella saga sono i mezzi di trasporto tra i mondi (la gummiship e i Keyblade) e i database (il Grillario e i diari).

Altri mediaModifica

L'apprezzamento globale della serie ha permesso alle due aziende creatrici del successo di pubblicizzare merchandising relativo ad essa: figurine, giocattoli, vestiti, accessorio, soundtracks, carte da gioco, manga, libri pieni di curiosità ed interviste e guide strategiche.

Elenco Personaggi nella WikiaModifica

AModifica

BModifica

DModifica

HModifica

JModifica

KModifica

LModifica

MModifica

NModifica

RModifica

SModifica

TModifica

VModifica

WModifica

XModifica

ZModifica

Vittorie al interno della wiki arenaModifica

-

Sconfitte al interno della wiki arenaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale