FANDOM


StoriaModifica

La storia parla di Kosuke Ueki, un ragazzino della scuola media che ha il potere, alquanto bizzarro, di trasformare i rifiuti in alberi. Questo potere gli è stato donato dal professor Kobayashi, uno dei cento candidati a diventare Dio. Ogni candidato alla carica di Dio, infatti, deve scegliere uno studente di scuola media a cui donerà un potere. Questo potere gli servirà per combattere in un torneo, il cui vincitore farà eleggere il candidato che gli ha donato i poteri alla carica di Dio. Gli studenti devono però fare molta attenzione: se
9658ueki1-big

Cover del primo volume.

feriscono qualcuno con i loro poteri perdono un talento e chi finisce tutti i talenti scompare. Inoltre il vincitore del torneo avrà come premio il "Dono a carta bianca", ovvero potrà scegliere un qualsiasi talento da attribuirsi. Dopo aver sconfitto vari nemici, Ueki, sotto consiglio dell'amica Ai Mori, fa visita al prof. Kobayashi e scopre che per ogni umano esiste una legge su cui si basa il destino di quest'ultimo, e che nel torneo che viene disputato dagli allievi dei candidati a Dio si possono modificare tali leggi. Infatti, per ogni nemico senza poteri che viene colpito da un potere donato da un candidato ad un allievo si perde un'abilità (essere amati, ballare, nuotare, studiare...), mentre sconfiggendo le persone dotate di potere, se ne guadagnano. Le abilità costituiscono la naturale predisposizione di una persona a fare una data cosa. Mentre Ueki si batte negli scontri l'attuale Dio fa il resoconto della situazione riguardo al torneo, e controlla chi dimostra una certa abilità nei combattimenti, fra essi le punte di diamante sembrano essere:
  • Un ragazzo di nome Roberto Haidn, quello che secondo Dio si distingue maggiormente;
  • Ueki, dotato di buon cuore;
  • Li Hou, così forte da combattere senza usare il suo potere;
  • Marilyn Carry, solo perché l'attuale Dio pensa sia carina;
  • Seichiro Sano, equilibrato ed intelligente.

Un giorno, mentre Ueki andava a far visita a sua sorella, che viveva in un'altra città, incontra un ragazzo dalla bugia facile amante dell'Hip Hop di nome B.J. (Junichi Baba), e grazie al dono di ballare appena guadagnato, diventa suo amico, senza sapere che è anche lui un partecipante al torneo. Più tardi, Ai lo rincontra in un cantiere edile, mentre fa conoscenza con un altro partecipante piuttosto sfrontato. Quando però gli chiede il suo nome, la risposta lo fa impallidire in un istante: infatti, B.J. si presenta come il famigerato Haidn e mentre il nemico scappa, lo sconfigge con la sua capacità di trasformare le monete in vortici di vento. All'improvviso arriva Ueki, che senza aver capito ancora la situazione, attacca per sbaglio il ragazzo. Comincia così lo scontro tra i due, durante il quale si viene a sapere il nome dell'hip hopper. Il fatto che si presentasse con il nome di Roberto era solo una strategia che usava per spaventare o far arrendere i nemici, solo che non ebbe effetto su Ueki, anche perché non conosceva le terribili voci sul conto di Roberto Haidn. Così sconfigge B.J, nonostante tutto, Ueki, che non si è ancora reso conto della situazione, decide di risparmiarlo, anche se appena dopo viene sconfitto dal vero Roberto, che da B.J. viene a conoscenza della presenza di un ragazzo piuttosto forte partecipante al torneo di nome Kosuke Ueki. Il giorno dopo Ueki viene a sapere da Kobayashi che l'amico B.J è stato ferito gravemente da Roberto, e nonostante la proibizione del professore di combattere contro Roberto e vendicarsi, il giorno seguente Ueki lo incontra nel parco di Kitainuzuka. Lo scontro è a senso unico, in quanto Roberto riesce a parare e ad evitare tutti i colpi di Ueki utilizzando delle strane bolle che crea dalla bocca e dalle mani, capaci a seconda del colore di alterare il peso degli oggetti: rosso per appesantirli, blu per alleggerirli fino a farli volare. Ad un certo punto, con una bolla azzurra manda Ueki per aria, e ad un centinaio di metri da terra, Roberto la fa scoppiare, facendo precipitare Ueki. Alla scena assiste il prof. Kobayashi, impotente in quanto i candidati a Dio non possono aiutare i propri pupilli, pena un viaggio di sola andata per l'inferno. Con un discorso, questi ricorda ai lettori come la presenza di Ueki abbia influito su tutte le persone che ha incontrato e come il suo stupido senso di giustizia lo abbia portato alla morte per vendicare un amico. Proprio mentre mancavano pochi secondi alla morte di Ueki, questo fu preso all'ultimo da Kobayashi, che con un sorriso pensò: "Se tu sei stupido... io sono ancora più stupido di te!" Poco prima di cadere negli inferi, Kobayashi spiega ad Ueki il perché lo aveva scelto. Lo aveva scelto per il suo senso di giustizia, che aveva sempre messo alla prova fino al limite, uscendo sempre soddisfatto da tali prove. Ueki spiegò che tale senso di giustizia era solo il riflesso di quello di un'altra persona: quello dello stesso Kobayashi, che quando Ueki era piccolo, aveva rischiato la sua vita per salvarlo dalla caduta da un grattacielo. Dal quel giorno Ueki visse con il desiderio di diventare leale e generoso come il suo salvatore. Prima di cadere all'inferno, Kobayashi disse un'ultima cosa ad Ueki: "Ora lascia stare questi incontri! Vivi come preferisci! È la tua vita!" E per aiutarlo ulteriormente, si portò il pericoloso Roberto con sé! Tutto sembrava essersi risolto, ma non era così, perché nonostante Kobayashi avesse detto a Ueki di lasciare gli incontri, lui non aveva ancora perso il suo potere. Qualche giorno dopo entrò in scena un nuovo personaggio: Fukusuke Hibiki, un ragazzino delle elementari, che, scoprendo accidentalmente il potere di Ueki, lo scambiò per "Il Grande demone dell'Albero", il cattivo del suo libro preferito. A causa di una serie di circostanze, si convinse sempre più che Ueki fosse proprio il demone travestito da umano. Intanto, quest'ultimo, cercando di capire di più su quel che erano i pensieri di Kobayashi, si infiltra a casa sua e scopre che il maestro già da un po' di tempo lo spiava e scopre anche che lo aveva prescelto perché era l'unica persona al mondo che lo sorprendeva per senso di giustizia.

CuriositàModifica

  • L'idea dell'autore di trasformare i rifiuti in alberi denota la forte attenzione verso l'ambiente che si ha in tutto il Giappone, dopo l’allarme lanciato dal Protocollo di Kyoto sugli effetti nocivi dei gas-serra e sulle emissioni di elementi inquinanti.
  • Nell'edizione italiana, la Star Comics ha voluto riprendere questa idea di fondo, inserendo nella copertina e nel retro il simbolo internazionale del riciclo.
  • La copertine fronte e retro sono diverse in quanto nella prima, è presente un'immagine colorata dell' autore, la seconda una scenette comica che è il seguito della precedente.Per esempio nel secondo volume, sulla copertina è raffigurato Ueki che esplora la montagna, mentre nel retro c' è la raffigurazione di Mori che segue il telegiornale, dove si parla di un ragazzo disperso in montagna.
  • Il simbolo del riciclo è presente, nella versione italiana, sia dietro il numero del volume, che nascosto nel paesaggio, come sulla testa di Ueki nel secondo volume.
  • Nell' anime giapponese, Ueki sembra molto diverso rispetto all' originale del manga:per esempio, nell' anime è stato reso più serio e meno impulsivo e ha i capelli verdi e più scompigliati.

Elenco Personaggi nella WikiaModifica

DModifica

RModifica

SModifica

UModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale