FANDOM


La torre nera è una serie di romanzi di fantasy, fantascienza, horror e western dello scrittore americano Stephen King. La serie è stata definita il magnum opus di King - oltre ai sette romanzi che compongono la serie, molti dei suoi altri romanzi sono collegati alla storia, introducendo concetti e personaggi che entrano in azione con il progressivo andamento della serie. La serie è stata recentemente adattata per una miniserie di fumetti della Marvel supervisionata da King, scritta da Peter David e Robin Furth e illustrata da Jae Lee.

La serie si ispira ai poemi Childe Roland alla Torre Nera giunse di Robert Browning, The Waste Land di Thomas Stearns Eliot e, nella prefazione all'edizione del 2003 di The Gunslinger, King indica tra le fonti Il Signore degli Anelli e Il buono, il brutto, il cattivo.
Darktower

Il fulcro dell'esistenza

TramaModifica

Il personaggio principale, Roland, è l'ultimo membro vivente dell'ordine dei cavalieri conosciuti come pistoleri (gunslingers). Il mondo in cui vive è abbastanza differente dal nostro anche se presenta strane similitudini - organizzato politicamente secondo le linee di una società feudale, condivide caratteristiche sociali e tecnologiche con il vecchio West Americano, così come poteri e reliquie magiche appartenenti ad un'avanzata società ora scomparsa da tempo. La ricerca di Roland, la sua ragione di esistere, è trovare la Torre nera, un edificio leggendario che si dice essere il punto di snodo dell'universo. Nell'opera si dice che il mondo di Roland è "andato avanti", espressione che indica un insieme di trasformazioni e sconvolgimenti: pazze nazioni distrutte da guerre, intere città e regioni cancellate dalla faccia della terra senza lasciare traccia, e anche il sole a volte sorge a Nord e tramonta ad Est. All'inizio della serie, gli obiettivi di Roland, così come la sua età, non sono chiari, ma continuando la lettura molte cose vengono svelate. Da molti punti di vista, questa serie può essere vista come la rappresentazione del mondo che King descrive nella maggior parte dei suoi romanzi. Termini come Ka-tet e la torre stessa appaiono in molti altri lavori (principalmente Insomnia, Can-toi viene citato in Desperation) e l'idea di un mondo sottile in cui gli esterni entrano e comandano, è una versione aggiornata di quella creata da Lovecraft sulla base di alcuni miti.

CuriositàModifica

La maggior parte della produzione di King continiene riferimenti alla "Torre Nera". Luoghi, eventi, personaggi che si rincontrano in diverse storie. Di seguito verranno riportate tutte le opere che hanno una relazione con la saga. Ovviamente, piccole citazioni o cammeo sono presenti in un numerosi altri libri, ma questi sono quelli che rivestono una maggiore importanza.

Le Notti di SalemModifica

Padre Callahan, il prete della cittadina Salem's Lot, è uno dei principali personaggi della saga de "La Torre Nera". Compare per la prima volta nel quinto volume, "I Lupi Del Calla" e si unisce al Ka-Tet di Roland aiutandoli nella loro ricerca.

L'Ombra Dello ScorpioneModifica

Nel quinto volume, "La Sfera Del Buio", il Ka-Tet di Roland arriva nella città di Topeka, nel Kansas. Questa Topeka però è in un mondo in cui gli esseri umani sono stati spazzati via quasi totalmente da una superinfluenza. Inoltre, l'antagonista principale de "L?ombra dello Scorpione" è Randall Flagg, uno dei personaggi principali della saga, nonchè nemico di Roland sin dalle prime pagine.

Il Talismano / La Casa Del BuioModifica

In entrambe le opere sono fortissimi e numerosi i richiami al mondo di Roland. Nel primo, Jack viaggiante approda in quelli che lui chiama "Territori", che altro non è che il Medio-Mondo. Viene inoltre introddo il concetto di Gemellante e lo stesso Svelto Parker dice di essere un pistolero. Nel Seocndo libro, i riferimenti sono molto più espliciti. Jack, infatti, è chiamato a ritrovare un bambino rapito che si rivelerà essere un potente frangitore, fortemente voluto dal Re Rosso.

ITModifica

Sia in Pennywise, sia nel Re Rosso troviamo il concetto di luce dei defunti. Inoltre, sono innegabili le somiglienze tra Dandelo e It. Entrambi, infatti, hanno come maggior nutrimento le emozioni umane, specie quelle di paura. Lo stesso King, pur smentendo le voci che vogliono che i due siano in realtà lo stesso essere, ammette che probabilmente appartengono alla stesse specie. Durante la battaglia finale, e nel flashback riguardante il precedente scontro dei protagonisti contro It, viene citata La Tartaruga, un guardiano in grado di contrastare i poteri del mostro. Durante il secondo scontro si apprende che La Tartaruga è morta. Il suo simbolo appare anche diverse volte nel corso della storia. Inoltre in un discorso di Stan si fa un preciso riferimento ad un universo parallelo in cui è presente la figura della "rosa che canta". L'affermazione sulle rose capaci di cantare è un chiaro riferimento alla rosa che si trova nel lotto di terreno nella serie de La torre nera e il fatto che gli universi sono collegati tra loro. Infine, nella casa di Dutch Hill e in quella di Neibold Strett è presente la stessa carta da parati, in cui si possono vedere folletti saltellanti con sorrisetti maliziosi.

InsomniaModifica

In questo libro troviamo un bambino dalle grandi doti artistiche, che disegna paesaggi appartenenti al mondo di Roland, nonchè il pistolero stesso di fronte alla Torre, sotto gli occhi del Re Rosso. Questo bambino è Patrick Danville. Atropo, uno delle tre parche, cita espressamente il Re Rosso. Ed Deepneau e Aaron Deepneau sono presenti su due livelli differenti della Torre. Un gruppo di studiosi formati dalla Tet-Corporation, sosiene che Insmnia sia la chiave di volta per la Torre Nera. La stessa copertina simboleggia la lotta tra il bene (bianco) e il male (rosso).

I VendicatoriModifica

Il posto immaginario in cui Audrey Wyler prende Seth per sfuggire da Tak è simile all'abilità mostrata da MIa di viaggiare nel castello dell'Abisso, così come quella di Susannah di andare nel dogan della sua mente.

DesperationModifica

Molto probabilmente Tak è una creatura che proviene dallo spazio tra gli universi. Inoltre, lui stesso nomina i Can-Toi, altro nome degli Uomini Bassi.

Rose MadderModifica

Alla fine del libro "La canzone di Susannah", Stephen King dice che il romanzo Rose Madder è stato scritto sotto l'influenza della Torre Nera. Inoltre, il personaggio della stori, Durcas, mostra di avere familiarità con la geografia del Medio-Mondo: menziona infatti Lud e parla del Ka.

Gli occhi del dragoModifica

Nel libro è presente il mago Randall Flagg. Inoltre, nel secondo e nel quarto volume della saga, fanno delle brevi aparizioni i personaggi Thomas e Dannis.

Mucchio d'OssaModifica

Sembra esserci una stretta relazione tra la Sara Laughs di Mike Noonan e Cara Laughs presente ne La Torre Nera.

Buick 8Modifica

Il precedente proprietario della buick protagonista della storia è con tutta probabilità un Uomo Basso. Essa, inoltre, è un portale dal quale possono fuoriuscire le creature di universi diversi.

ScheletriModifica

La relazione più immediata con La Torre Nera è data dal racconto "La Nebbia", in cui a causa di un progetto viene creata una"sottilità", un buco spazio/temporale tra il nostro mondo e lo spazio oscuro tra gli universi, dal quale fuoriescono creature mostruose (molto forte la similitudine con ciò che accade all'Eyebolt Canyon). Anche nei racconti "Le scorciatoie della Sig.ra Todd" e "Il Viaggio" contengono riferimenti alla Torre.

Cuori in AtlantideModifica

Il primo racconto, "Uomini bassi in soprabito giallo", potrebbe benisssimo essere un capitolo de "La Torre Nera". Narra infatti della fuga di Ted Brautigan daal Devar-Toi e della sua ricattura da parte degli Uomini Bassi.

Tutto è FatidicoModifica

Al pari del precedente, anche nel racconto "Tutto è fatidico" troviamo la storia di un altro frangitore, Dinky Earnshow. Di come venga assunto dalla Trans Corporation, filiale della North Central Positronics.

L'incendiariaModifica

La bottega ha creato Charlie, la bimba dai poteri eccezionali protagonista della storia, ma sono proprio le persone come Charlie ad essere sfruttate dal Re Rosso per distruggere i Vettori della Torre nella Canzone di Susannah! Lo stesso nome Charlie torna in La Torre Nera III: Terre Desolate, ed indica un trenino che,benevolo nel nostro mondo, si presenta come un monorotaia assassino e malvagio nel mondo di Roland. Char, inoltre, nel linguaggio della saga, vuol dire morte.

Elenco Personaggi nella WikiaModifica

CModifica

GModifica

IModifica

MModifica

RModifica

TModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale