FANDOM


StoriaModifica

Da bambino, Marik era costretto a restare chiuso, come imponeva la tradizione della sua famiglia, che di generazione in generazione è stata la custode della tomba del faraone. Ma il giovane Ishtar usciva di nascosto, aiutato da Odion, adottato dal padre del piccolo Marik, molto legato al ragazzino. Ma il suo destino è già segnato: infatti, alla sua giovane età, viene costretto a subire la dolorosa iniziazione per diventare il guardiano della tomba del faraone. Il bambino viene portato alla meta contro la sua volontà, mentre chiede disperatamente aiuto al fratello adottivo. Questo non può opporsi all'iniziazione, ed è costretto a restare a guardare addolorato. Sulla schiena di Marik viene incisa un'iscrizione, e in seguito al rito la ferita viene fasciata. Il padre del nuovo guardiano della tomba del faraone scopre che il figlio adottivo ha aiutato il giovane Ishtar ad uscire, violando le regole imposte dalla tradizione familiare. Lo punisce duramente sotto gli occhi di Marik. Il ragazzino soffre nel vedere il padre maltrattare il fratello, e in lui si sviluppano dei poteri magici e oscuri: nasce la sua parte oscura che si impadronisce di lui e manda il genitore nel Regno delle Ombre (lo uccide nella versione originale dell'anime).
Marik

D'ora in poi, lui è il tuo padrone.

CuriositàModifica

Di origine egiziana, Marik è il guardiano della tomba del faraone, il cui spirito vive nel Puzzle del Millennio di Yugi. Il giovane Ishtar è dominato dalla sua parte oscura, nata quando lui era solo un ragazzino. Possiede la Barra del Millennio, uno dei sette oggetti millenari; ha il potere di controllare le menti e di imprigionarle nel Regno delle Ombre.

Scheda TecnicaModifica

Nome Yami Marik / Marik Ishtar

Origine Yu-Gi-Oh

Genere Maschio

Classificazione Umano

Età Sui 20

Poteri e Abilità L'abilità di intrappolare le persone nei Giochi delle Ombre, dove chi perde subisce una morte scelta dall'utilizzatore, con la sua Barra del Millennio può controllare mentalmente e comunicare telepaticamente, in grado di paralizzare o lanciare via le persone. Nell'anime, gli Oggetti del Millennio hanno mostrato la capacità di rendere reali i mostri o le magie delle carte. In un Gioco delle Ombre, ottiene il controllo della realtà, si fa le regole che gli permettono di attaccare il suo avversario in qualsiasi modo a suo piacimento (può attaccare direttamente la mente o l'anima, se vuole)

Debolezze Pericolosamente troppo sicuro di sè, completamente pazzo

Capacità Distruttiva Stradale, Città+ quando usa il Drago Alato di Ra

Raggio d'Azione Diversi chilometri

Velocità Massimo Umano

Durabilità Massimo Umano

Forza Media Umana

Resistenza Alta

Equipaggiamento Standard Un disco dei duellanti, un mazzo di carte e la Barra del Millennio

Intelligenza Subdolo e astuto, ma comunque completamente pazzo

Attacchi / Tecniche Particolari

- Penalty Game: Una punizione inferta al perdente di un Gioco delle Ombre. I possessori dell'oggetto del millennio (Marik) sono in grado di infliggere punizioni soprannaturali. Nota: Questa abilità è estremamente sgrava, in quanto può andare dal rinchiudere l'anima in clessidre o altri oggetti finchè non sopraggiunge la morte.

- Point-to-Point Transfer: Yami Marik può unire il suo corpo con Ra.

- Phoenix Mode: Il Drago Alato di Ra può entrare nella Phoenix Mode, durante la quale ottiene l'immunità alla distruzione.

- Revival Jam: È in grado di bloccare tutti gli attacchi, non si distruggerà siccome si rigenera immediatamente.


Vittorie all'interno della Virtual ArenaModifica

-

Sconfitte all'interno della Virtual ArenaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale