FANDOM


StoriaModifica

Era il 1939 quando, a New York, Frank Torpey, editore, decise di dare alle stampe una pubblicazione a fumetti
Marveleroi

I maggiori eroi della Marvel.

dal nome Motion Picture Funnies Weekly. La rivista, però, non ebbe un grande successo: uscì, infatti, solo quel primo numero, al cui interno c'era una storia di otto pagine, realizzata da William Blake Everett, il cui protagonista era un superuomo in costume da bagno, con le orecchie a punta, principe della città sommersa di Atlantide e nemico giurato del mondo di superficie. Si trattava del Principe Namor, meglio noto come Sub-Mariner. L'iniziativa, però, non passò completamente inosservata. In quel periodo, infatti, un altro editore, Martin Goodman, proprietario della Western Fiction Publishing, che stava proponendo ai lettori americani una serie di riviste sportive, ludiche, sul cinema e la narrativa e che aveva intenzione di proporre anche una rivista a fumetti. Goodman, colpito dall'iniziativa, contattò Torpey, per rilevare la sua attività: prese tutto il materiale da lui prodotto e riprese la pubblicazione della sua rivista, che questa volta cambiò nome, divenendo Marvel Comics: era il 31 agosto del 1939 e il marchio sotto cui usciva questa storica rivista era Timely Comics.

Per molti anni a seguire questo fu il marchio che presentava i fumetti editi da Goodman, che presentava il già citato Sub-Mariner, affiancato dal bislacco Angel, dal selvaggio Ka-Zar, dall'androide Torcia Umana, in grado di infiammare la parte esterna del suo corpo. A questi, successivamente, si affiancò Capitan America e quindi altri personaggi minori, ma ancora non si poteva parlare del vero e proprio Universo Marvel.

La cosa accadde alcuni anni dopo: un nipote acquisito di Goodman, un certo Stanley Lieber, iniziò a lavorare per lo zio, dapprima come galoppino per i cartoonist che lavoravano alla Timely, quindi come scrittore delle storie, dapprima con lo pseudonimo di Lee Nats, quindi con il nome con cui tutti oggi lo conoscono: Stan Lee. Il sempre sorridente Lee arrivò, quindi, anche a dirigere l'azienda dello zio, che sotto le sue capaci mani prima divenne la Atlas Comics e quindi, nel 1961, Marvel Comics. Fu anche il periodo in cui, soprattutto insieme a Jack Kirby, creò la maggior parte dei personaggi che popolano questo fittizio universo narrativo.

Dal simbolo dell'azienda, l'Uomo Ragno, a Hulk, Devil e gli X-Men, senza dimenticare i Fantastici Quattro, il cui primo numero viene anche fatto coincidere con l'inizio ufficiale dell'Universo Marvel propriamente inteso: inizia così anche la così detta Silver Age dei comic, che riportò di moda i supereroi, caduti in disgrazia alcuni anni prima a causa della crociata di Fredric Wertham, che in pratica pose fine alla gloriosa Golden Age, l'epoca d'oro.

Negli anni settanta la Marvel comincia a pubblicare altri tipi di fumetti come il fantasy di Conan il barbaro, quelli horror (con titoli quali Man-Thing, La Tomba di Dracula e Ghost Rider) e di arti marziali (con la serie Shang-Chi) cercando di uscire dalla crisi che stava attanagliando il mercato americano.

Nel decennio successivo sotto l'egida di Jim Shooter la casa editrice entra in una nuova fase di rinnovamento artistico pubblicando opere rivoluzionarie come il Devil di Frank Miller o l'Hulk di Peter David. Inoltre viene creata la Epic Comics una divisione creator owned in cui gli autori potevano sperimentare storie diverse dai soliti canoni dell'avventura supereroistica più vicina ai canoni europei e i cui diritti rimanevano ai legittimi creatori.

Con l'arrivo degli anni novanta la Marvel viene acquistata dal miliardario Ron Perlman e passa dai 5 milioni di copie degli X-Men di Jim Lee alla chiusura di ben sedici testate in pochi mesi tra il 1993 e il 1994, sostituite sotto la criticata gestione di Tom DeFalco prima e di Bob Harras da collane di durata effimera come quella dedicata al supergruppo Force Works (nuova versione più "aggressiva" dei Vendicatori della Costa Ovest), la linea futuristica Marvel 2099 e la linea Ultraverse, che non riescono ad entrare in sintonia con i nuovi gusti del pubblico abituato ai manga e ai nuovi fumetti pubblicati dalla Image Comics.

Oggi la Marvel, dopo aver sfiorato il fallimento nel 1996, fa parte di un grande colosso industriale nel campo dell'intrattenimento (la Walt Disney Company) e continua a pubblicare albi a fumetti con i suoi eroi più importanti, ben gestita dall'editor-in-chief Joe Quesada, ex-cartoonist indipendente, che ha anche varato diverse nuove iniziative editoriali come l'universo Ultimate, dove sono presentate delle versioni rinnovate degli eroi classici, o il Marvel Manga, dove gli eroi Marvel sono interpretati in chiave manga da artisti che hanno acquisito uno stile simile a quello giapponese. Ha poi partecipato, come cartoonist, al varo della linea editoriale Marvel Knights, nata per realizzare storie di supereroi senza i limiti imposti dal Comics Code Authority, che è stato in seguito totalmente abbandonato su tutte le testate Marvel in favore di un sistema interno di valutazione degli albi, e quindi la linea Max Comics, dove vengono convogliate tutte le iniziative più violente della casa editrice di New York.

I grandi Cross-OverModifica

Succede spesso che i molti eroi di un universo narrativo unitario come quello Marvel si incontrino, o per richiesta dei lettori, o per esigenze degli sceneggiatori. Nascono così le storie corali dette crossover, storie di più numeri, articolate in testate differenti, caratterizzate da incontri e scontri inusuali.

Tra i crossover più importanti della Marvel si ricordano:

  • Guerra Kree-Skrull (1971-1972)
  • Guerre segrete (1984-1985)
  • Inferno (1989)
  • Tempesta nella galassia (1992)
  • L'era di Apocalisse (1995-1996)
  • Onslaught, da cui partirono La rinascita degli eroi e Il ritorno degli eroi (1996-1997)
  • Maximum Security (2001)
  • Infinity Abyss (2002)
  • Guerra segreta (2004)
  • Vendicatori divisi (2004)
  • House of M (2005)
  • Civil War (2006)
  • Annihilation (2006)
  • World War Hulk (2007)
  • Messiah Complex (2007)
  • Secret Invasion (2008)
  • Ultimatum (Universo Ultimate) (2008-2009)
  • Dark Reign (2009)
  • Assedio (2010), da cui partì The Heroic Age (2010)
  • Fear Itself (2011)
  • Avengers vs X-Men (2012)

Esistono anche incontri significativi con altri universi narrativi, che presentano il confronto con eroi della Top Cow, studio grafico fondato da Marc Silvestri e affiliato alla Image Comics, e sfide e confronti con gli eroi della rivale di sempre, la DC Comics tra cui la miniserie Vendicatori/JLA realizzata da Kurt Busiek e George Pérez, e che hanno visto il loro culmine nella miniserie di 4 numeri Marvel contro DC.

Proprieta MarvelModifica

Elenco Personaggi nella WikiaModifica

Buoni
Beta Ray 105 Blue Marvel CA 105 Cyclops ico Colossus ico Cosmo 2
Beta Ray Bill Blue Marvel Capitan America Ciclope Colosso Cosmo
Daredevil ico Invisiblewoman ico Doctorstrange ico EmmaF 105 Ercole 1 Blackbolt 105
Daredevil Donna Invisibile Dottor Strange Emma Frost Ercole Freccia Nera
Franklin Gambit 2 Ghostrider ico Gladiator616 icona Heimdall head 3050149-hyperion
Franklin Richard Gambit Ghost Rider Gladiatore Heimdall Hyperion
Hulk ico Ironfist ico Ironman ico Thething ico Mar-Vell MsMarvel(Danvers) Head
Hulk Iron Fist Iron Man La Cosa Mar-Vell Ms. Marvel
Mrfantastic ico CpGSnNk Namor ico Nick ico Richard Rider 105 Frankie Raye 105
Mr. Fantastic Nate Grey Namor Nick Fury Nova Nova(FR)
ProfX ico Punisher ico Quasar ico Spidey ico SquirrelGirl Sentry ico
Professor X Punisher Quasar Spiderman Squirrel Girl Sentry
Shehulk 105 Surfer ico Storm ico Thor ico Torch ico Uatu
She Hulk Silver Surfer Tempesta Thor Torcia Umana Uatu
Iceman icona Thevision 105 Warmachine 01 Wolverine ico
Uomo Ghiaccio Visione War Machine Wolverine
Neutrali
AdamWarlock ico BeyonderPost icona AresM 105 Bor burison FallenOne Tyco442 Therunner 105
Adam Warlock Arcano Ares Bor Burison Campione Corridore
Deadpool ico AsgardianD 105 Drax the destroyer Eternity ico Jeangray ico Firelord 105
Deadpool Distruttore Drax Eternità Fenice Fire Lord
Galactus ico Genis GrandmasterM 105 Red Hulk Inbetweener 105 Infinito icona
Galactus Genis-Vell Gran Maestro Hulk Rosso In-Betweener Infinito
Infinities 1 Kubik 1 Legion1-120x120 Lord Chaos.jpg Magik 2 Master Order 1
Infiniti Kubik Legione Lord Caos Magik Master Order
Shaper of Worlds earth82432 0001 DeathM ico Poseidon PostChaosWar Odin ico Ronan head StardustM 105
Modellatore Morte Poseidone Odino Ronan Stardust
The stranger Scriericona TOAA ico TLB ico Zeus ico
Straniero Scrier Supremo Tribunale Vivent Zeus
Cattivi
Abraxas 105 Apocalisse icona Annihilus 105 Bullseye icona Caduto Carnage 105
Abraxas Apocalisse Annihilus Bullseye Caduto Carnage
Blackheart 105 Dormammu 105 DrDoom ico High evolutionary Ego icona Juggernaut ico
Cuore Nero Dormammu Dottor Destino Evoluzionario Ego Fenomeno
Green Goblin 105 The Kingpin 105 Kovac Loki ico Magneto ico Mandarino 1
Goblin Kingpin Korvac Loki Magneto Mandarino
808124-marquis profile Mephisto icona 105pxhaos king Molecule Man 105 Oblivion ico Onslaught ico
Marchese Mefisto Mikaboshi Molecola Oblivion Onslaught
Hades (marvel comics) Re Rosso 1 Cul 4753680-shuma gorath Sinister Super-Skrull 105
Plutone Re Rosso Serpente Shuma Gorath Sinistro Super Skrull
Surtur ico Taskmaster 105 Terrax 105 Red skull ico Thanos ico Titannus 105
Surtur Taskmaster Terrax Teschio Rosso Thanos Titannus
Tyrant 105 Absorbing Man 105 Ultron 105 Vector Venom ico Vulcan 105
Tyrant Uomo Assorbent Ultron Vector Venom Vulcan
Walker 2
Walker

Civiltà/RazzeModifica

GruppiModifica

OggettiModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale