FANDOM


Sora (ソラ, Sora) è il protagonista quattordicenne del videogioco per Playstation 2 Kingdom Hearts, del seguito per Game Boy Advance Kingdom Hearts: Chain of Memories e del seguito su Playstation 2 Kingdom Hearts II. Si presenta come un giovane inizialmente insicuro e debole rispetto all'amico Riku verso il quale nutre una stima smisurata. Ben presto ai due si aggiunge anche una ragazza, Kairi che Sora e Riku trovano sulla spiaggia dell'isola in cui vivono. Eroe dal cuore puro, col proseguire della vicenda acquista sempre più fiducia in se stesso arrivando ad affrontare con coraggio anche i nemici più temibili.
918799 - Copy

Sora

StoriaModifica

In passato Ventus era stato l'allievo del maestro Xehanort, ma dopo che essersi dimostrato troppo buono per gli standard di Xehanort, il maestro gli ha diviso il cuore in due, separando la sua oscurità da lui e lasciandolo terribilmente debole. Avendo pietà del ragazzo, il Maestro Xehanort decise di deporlo in un luogo tranquillo dove spegnersi in pace ovvero la propria terra natia le Isole del Destino. Dopo aver ammirato la sua vecchia casa dal quale mancava da decenni, il Maestro Xehanort cominciò ad allontanarsi lasciando Ventus avvolto in un drappo bianco. All'oscuro del maestro però, il cuore di Ventus entro in contatto con quello appena nato di Sora. Generosamente il cuore di Sora si propose di riparare il cuore di Ventus danneggiato almeno finché non fosse forte abbastanzada ripararlo da solo. Questa connesione è alla base del fatto che Vanitas è praticamente identico al Sora quindicenne in quanto chiunque collegato a Ventus è anche collegato a Vanitas. Quattro anni dopo Terra, Aqua e Ventus si sono allenati sotto la guida del maestro Eraqus (anagramma di Square-Enix). I primi due sostengono un esame per diventare maestri del Keyblade, dove solo la ragazza supera la prova, mentre il ragazzo fallisce perché non riesce a controllare l'oscurita in se. Dopo la prova, Yen Sid avvisa Eraqus che le principesse del cuore sono in pericolo a causa dei Nesciens e oltre a ciò avviene anche la scomparsa di Xehanort, compagno di Eraqus e di Yen Sid.

La storia di Terra: Terra giunge all'Isola del Destino e si accorge che un bambino con i capelli d'argento emana una strana luce. Terra prova a parlagli e Riku gli dice che vuole diventare forte, addirittura imbattibile, e che vuole visitare gli altri mondi. Terra si rispecchia in Riku perché anche lui provava gli stessi sentimenti, e lo riconosce come un possibile erede. Così decide di farlo diventare un possibile dententore del Keyblade e gli chiede di stringere l'impugnatura della chiave spada e il ragazzo accetta. Dopo pochi minuti, Riku torna da Sora. Ne Terra ne Riku immaginano che quella cerimonia rappresenterà una grande responsabilità che avrà conseguenze che si svilupperanno dopo 10 anni.

La storia di Aqua: La ragazza giunge anche lei sull'isola, e si chiede se deve affidare il potere del Keyblade a uno dei due bambini. Nota che i due bambini sono la copia dei suoi due amici: Riku assomiglia a Terra, mentre Sora a Ventus. Si accorge che Terra ha già scelto Riku e per questo dice a Sora di vegliare sul suo amico se dovesse in futuro perdersi in sentieri oscuri. Prima di partire, Aqua dice "Un Keyblade è sufficiente per ogni amicizia" e non augura a quei ragazzini quello che lei e i suoi due amici stanno passando.

La storia di Ventus: Il giovane affronta Vanitas (creato da una parte oscura del suo cuore), e dopo che è riuscito a batterlo genera nuovi Nesciens per immobilizzare Ventus e così ha inizio il processo per creare l'X-Blade (il più potente Keyblade). Durante il processo, Ventus perde conoscenza. Al suo risveglio capisce di trovarsi all'interno del suo cuore e proprio li riaffronta Vanitas che impugna l'X-Blade. Vanitas viene sconfitto e scompare insieme a Ventus. Sora, mentre è in compagnia di Riku, sente in se una profonda tristezza, e chiede all'amico cosa possa essere e Riku gli dice che forse qualcuno sta male e ha bisogno di essere ascoltato. Sora decide di comportarsi come il suo amico gli suggerisce, in questo modo il cuore di Ventus si rifugia in Sora. Probabilmente questa unione è il motivo per il quale il keyblade di Riku, dopo che questi ha indebolito il suo cuore usando incautamente l'Oscurità, si rifugiò da Sora, donandogli l'abilità di impugnare la potente lama.

Kingdom HeartsModifica

Non troppo tempo dopo le vicende narrate (il lasso temporale ha fonti contradditorie) una ragazzina, Kairi, misteriosamente apparsa sulle Isole del Destino. Adottata dal sindaco divenne rapidamente amica di Sora e Riku. Le vicende di Kingdom Hearts si aprono con un misterioso sogno durante il quale al giocatore è spiegato il meccanismo di gioco ed è data l'opportunità di scegliere un'arma simbolica (spada, scudo o scettro) che determinerà l'apprendimento di tecniche acquisite con l'avanzamento di livello. Durante il sogno (chiamato Deep Dive o Tuffo nel Cuore), che altri non è che un viaggio nel suo stesso cuore, Sora fa anche il primo incontro coi suoi mortali nemici, gli Heartless, creature delle tenebre che si nutrono di cuori, guidato da una misteriosa voce (probabilmente Ventus). Proprio il confronto con un gigantesco Heartless, Darkside, pone fine alla visione riportando Sora (e il giocatore) sulle Isole del destino. Dopo aver raccontato il sogno ai suoi amici (e non essere stato creduto), Sora si mette alla ricerca di ciò che manca per completare una zattera che, come suggerito da Riku, potrà consentire loro di viaggiare in mondi nuovi lasciandosi alle spalle la tediosa e monotona vita dell'isola. La sera del giorno successivo (quello precedente alla partenza), tuttavia, la costa è sconvolta da una violenta tempesta; accortosi di ciò, Sora si precipita sull'isola per mettere a secco la zattera e, arrivato al molo, vede le barche di Riku e Kairi con accanto le misteriose creature del sogno. Per quanto egli si impegni, però, la sua spada di legno non può niente contro di loro e, inseguito dai pericolosi nemici, raggiunge il luogo dove i tre amici osservavano di solito l'orizzonte. Là Sora incontra Riku che, in modo alquanto misterioso, afferma di aver aperto la "porta" di quel mondo invitando l'amico a percorrere con lui la via dell'oscurità per vedere finalmente i nuovi mondi. Benché inizialmente Sora cerchi di afferrare Riku, le tenebre sono troppo forti e lo inghiottono, proprio allora però una luce squarcia l'oscurità e Sora torna sull'isola con in mano il Keyblade, la chiave della luce, unica arma efficace contro gli Heartless. Facendosi largo tra le ombre, Sora raggiunge il cuore dell'isola dove ha una breve visione di Kairi prima di essere travolto e trasportato sopra l'isola stessa dove affronta e sconfigge nuovamente il Darkside venendo però risucchiato dalla tempesta oscura. In seguito, quando Sora raggiunge la Città di Mezzo, egli viene a conoscenza di essere stato scelto come custode del Keyblade, unica speranza per difendere i mondi dalla bramosia di Malefica, una strega molto pericolosa che ha riunito un gruppo di malvagi per sottomettere l'universo. Sempre in questo mondo egli conosce il taciturno Squall Leonhart, qui rinominato Leon, e i suoi compagni di viaggio: Paolino Paperino e Pippo, abitanti del Castello Disney che hanno il compito di trovare la Chiave e proteggerla.

In viaggio per i mondiModifica

Durante i viaggi per i vari mondi di Kingdom Hearts le abilità di Sora aumentano parecchio, inoltre egli ha l'opportunità di incontrare nuovi e incredibili personaggi, alcuni direttamente dalla saga di Final Fantasy, come Cloud Strife, e altri dai cartoni animati Disney, mentre sconfiggi i malvagi dei vari mondi e i loro Heartless. Dopo qualche tempo (precisamente dopo aver chiuso la serratura della Giungla Profonda), Sora ritorna alla Città di Mezzo e qui finalmente rincontra Riku che, dopo aver frainteso Sora credendo che avesse trovato nuovi amici e non si preoccupasse più dei vecchi, decide di non andare con lui fidandosi sempre di più di Malefica e del potere oscuro da lei concessogli. Dispiaciuto per non avere più Riku al suo fianco durante il viaggio, Sora è comunque felice di saperlo sano e salvo. Tuttavia non trascorre molto tempo prima che i due si rincontrino: dentro la Balena, infatti, i due combattono fianco a fianco per salvare Pinocchio da un pericoloso Heartless, ma questa volta è Sora a rifiutare la proposta di Riku di unirsi a lui quando questi se ne va lasciando ai tre la battaglia finale col nemico. I due si rincontrano successivamente in un'altra occasione, a bordo del vascello di Capitan Uncino; allora però Riku dimostra di essere caduto ancora di più nell'oscurità, pur di ridare il cuore al corpo apparentemente inerte di Kairi, lasciando Sora in balia dei pirati e rivoltando l'ombra di Sora contro di lui.

Xehanort, lo studioso dell'OscuritàModifica

Giunto con Paperino e Pippo alla Fortezza Oscura, Sora incontra nuovamente Riku impegnato in un duello con La Bestia al quale salva la vita. Finita la colluttazione, però, Riku stupisce tutti sottraendo il Keyblade a Sora e deridendolo lasciandogli in segno di scherno la vecchia spada di legno. Abbandonato anche da Paperino e Pippo (che hanno l'ordine preciso di seguire la Chiave), Sora trova la forza di andare avanti nella Bestia, il quale, benché ferito, procede verso la Fortezza. Solo in seguito, dopo essere entrato nel salone, Sora potrà finalmente dimostrare di essere degno custode del Keyblade, affermando che la vera forza non è quella delle armi, ma quella del cuore. Proprio in virtù di questo, riottiene l'ausilio dei due amici, che hanno compreso l'errore fatto nel seguire Riku, e del Keyblade che torna nelle sue mani. Dopo aver sconfitto Riku una prima volta, il trio raggiunge il Santuario dove affronta e sconfigge Malefica; la strega riesce a sfuggire, e Riku può, con il potere delle tenebre, amplificare il potere di lei trasformandola in un drago. Quando Malefica è finalmente annientata, Riku scappa e Sora lo insegue fino a davanti la serratura, qui egli comprende che l'amico non è più in sé, ma è controllato da qualcun altro: lo spirito di Ansem, il Cercatore dell'Oscurità. Ansem gli rivela che il cuore di Kairi, spazzato via dal corpo dall'oscurità che distrusse Le Isole del Destino aveva trovato rifugio nel suo corpo. Sora è scioccato di essere la causa del coma di Kairi ma sotto la spinta della sua amica rifiuta di permattere all'oscuro scienziato di prendere il cuore di Kairi. Sconfigge l'amico posseduto ma si rende anche conto che deve rilasciare il cuore di Kairi anche perché la Serratura Finale, rimasta incompleta sarebbe collassata. Impugna così il Keyblade dei cuori delle persone, la lama creata da sei dei cuori delle principesse del cuore e si colpisce liberando si il cuore di Kairi ma divenendo contemporaneamente un Heartless. In seguito la luce di Kairi ristora la sua umanità, ma il suo potere è comunque diviso in quanto egli ora è incompleto.Ansem si è intanto rintanato ai Confini del Mondo (il quartier generale degli Heartless), dove Sora giungerà per sconfiggere definitivamente Ansem e chiudere la serratura di Kingdom Hearts. Prima di sconfiggere Ansem però Sora ha un durissimo scontro con una misteriosa figura in una cappa nera alla Fortezza Oscura. Tale figura (Xemnas) scompare lasciando dietro misteriose parole. Raggiunto I Confini del Mondo Sora e isuoi amici sconfiggono Ansem, liberando dalla sua morsa il corpo di Riku. Tuttavia la Porta dell'Oscurità rimane aperta e Riku e Re Topolino sono costretti a rimanere nel reame dell'Oscurità. Con la chiusura della Porta dell'Oscurità i mondi distrutti dagli Heartless vengono ristorati. A differenza di Kairi, che ritorna sulle Isole del Destino, Sora e i suoi amici vengono misteriosamenti catapultati in una landa erbosa dove incontrano Pluto. Pluto forse ha notizie del re così il trio si mette al suo inseguimento.

Kingdom Hearts: Chain of MemoriesModifica

La notte giunge sulla piana erbosa. Sora facendo due passi incontra una figura misteriosa in una cappa nera che lo esorta a seguirlo lungo uno dei percorsi che lo conduce al Castello dell'Oblio: una misteriosa senzazione convince il trio ad entrare nel castello dove cominciano immediatamente a dimenticare le proprie memorie. Le memorie di Sora su Kairi vengono sostituite lentamente da quelle di una misteriosa ragazza: Naminé. Persino il Grillario si cancella. Nel Castello Dell'Oblio incontra 4 membri della misteriosa Organizzazione XIII, senza sapere che Riku è nei sotterranei: insieme a lui comparirà Re Topolino. I 13 piani del castello dell'Oblio prendono le sembianze dei mondi visitati da Sora in precedenza. All'ultimo piano sconfigge Marluxia, il "leader" dei 6 membri in totale dell'Organizzazione presenti lì. Purtroppo l'Organizzazione XIII, sfruttando le abilità di Naminé, ha cercato di rendere Sora un loro burattino. Pentita delle azioni compiute, Naminé fa assopire Sora e suoi amici e si imbarca nel lungo e difficile processo di ricostruire le memorie dei tre eroi.
Kigdom hearts Sora

Questo è Sora che appare nel menù principale.

Kingdom Hearts 2Modifica

Risvegliato dal lungo sonno, ritrovate le memorie (ma cancellate quelle dell'avventura nel Castello), Sora riprende il suo viaggio alla ricerca dell'amico Riku, questa volta combattendo contro dei nuovi nemici: i Nessuno, comandanti dall'enigmatica Organizzazione XIII, rimasta in 7 membri. All'inizio dell'avventura, a Radiant Garden, diventa membro onorario del Comitato di Restauro della Fortezza Oscura (formato da Cid, Merlino, Leon, Yuffie, Cloud, Tifa ed Aerith), come Paperino e Pippo. Sora viaggia in mondi nuovi e vecchi, e il fatto che molti membri dell'Organizzazione lo chiamino Roxas, anziché Sora lo infastidisce. Nel viaggio acquisisce nuove rivelazione ed abilità, e nel Mondo che Non Esiste, quartier generale dell'Organizzazione XIII e dei Nessuno (e degli Hearless), incontra finalmente Riku, che gli spiega che Roxas è il suo Nessuno, ex-membro dei nemici, il Re ed Ansem il Saggio (che si suiciderà per danneggiare Kingdom Hearts e il piano di Xemnas) ed infine sconfigge tutti i nemici, compreso il capo Xemnas, dopo un'estenuante battaglia di 5 fasi. In seguito, grazie al messaggio in bottiglia di Kairi, torna con Riku all'Isola del Destino dove festeggia con gli amici. In seguito (ultimissima scena del gioco) riceverà un messaggio dal Re, su cui è scritto il contenuto del gioco Kingdom Hearts coded e Kingdom Hearts Re:Coded. Un video segreto di Birth By Sleep riprende dal finale di questo gioco, dove Sora dice che ci sono persone legate a lui che stanno soffrendo, ed è per questo che deve partire per salvarle. A quel punto Kairi gli restituisce il portafortuna e Sora le ripromette di riportarglielo a qualunque costo. Dopo la disfatta di Ansem e Xemnas, Yen Sid informa Topolino che il maestro Xehanort è tornato in vita: è dunque compito di Riku e Sora recarsi alla Torre Misteriosa per sostenere l'esame per diventare veri maestri del Keyblade, dando il via al gioco Kingdom Hearts Dream Drop Distance.

CuriositàModifica

Il nome Sora deriva dal giapponese e significa "cielo" (空 sora?), il contrapposizione a Riku "terra" (陸 riku?) e a Kairi "mare" (海 kairi?). Sora custodisce in sé il cuore e lo spirito di Ventus, che ha perso nello scontro finale contro la sua parte oscura. È arrivato al quinto posto nella classifica dei personaggi di videogiochi più popolari di sempre.

Scheda TecnicaModifica

Nome Sora

Origine Kingdom Hearts

Genere Maschio

Classificazione Umano

Età 15

Poteri e Abilità Super forza, velocità, durabilità, agilità, telecinesi, teletrasporto, manipolazione dello spazio, manipolazione del tempo, volo/levitazione, manipolazione dell'energia, manipolazione di elettromagnetismo e gravità, evocazione, invisibilità, trasmutazione, può generare un'immagine residua con la velocità di spostamento, può usare diverse magie, ha varie forme per incrementare le proprie statistiche ed è un'esperto spadaccino.

Debolezze Nessuna mostrata

Capacità Distruttiva Grosso Edificio+

Raggio d'Azione Diverse decine di metri con magie e proiettili

Velocità Ipersonico+

Durabilità Grosso Edificio+, probabile maggiore

Forza Classe K+

Resistenza Sovrumana

Equipaggiamento Standard Kingdom Key, il suo Keyblade

Intelligenza È il Keyblade Master e conosce molti mondi

Attacchi / Tecniche Particolari

- Keyblade: Attraverso la forza incanalata dal cuore, l'utilizzatore può convocare un Keyblade da utilizzare in battaglia. Il Keyblade di Sora è il Kingdom Key, un'arma dal reame della luce. Attraverso l'uso del Keyblade, il proprietario ottiene più forza, velocità, durabilità e maggiore potenza magica, così come l'accesso alle abilità speciali, come trasformare il keyblade in una bicicletta o in una frusta. Finora, Sora non ha mostrato tali abilità speciali.

  • Explosion: Sora può creare diverse sfere magiche intorno a lui e farle esplodere.
  • Guard Break: Sora rimbalza indietro mentre rotea il suo Keyblade e sferra un potente affondo.
  • Double Slash: Sora scivola velocemente presso il nemico e lo danneggia.
  • Upper Slash: Inizio di combo in aria; durante il periodo di esecuzione delle combo a terra, questo permette a Sora di scagliare in aria l'avversario.

- Magie: Incanalando la potenza magica nel corpo dell'utilizzatore, si può eseguire incantesimi di molti tipi, dagli attacchi di fuoco, alla capacità di fermare il tempo per un breve periodo.

  • Reflex: Una magia difensiva che, una volta usata, garantisce un'impatto molto minore di un attacco. Questa magia però non è una difesa assoluta e se è bombardata da molti attacchi potenti in rapida successione, può fallire.
  • Stop: Permette a Sora di fermare il tempo.
  • Lethal Flame: Sora ferma il tempo intorno al nemico, per poi colpirlo molte volte.
  • Invocazioni: Con questo Sora può chiamare un alleato per aiutarlo in battaglia. Questi alleati variano da gente come Cloud Strife, fino a Simba de Il Re Leone o come il Genio.


Vittorie all'interno della Virtual ArenaModifica

Sconfitte all'interno della Virtual ArenaModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale