FANDOM


StoriaModifica

Modifica

Wiald è il comandante delle truppe de I Cani neri di Midlands. Per guadagnarsi questo titolo, Wiald dovette affrontare un certo Balbo; entrambi erano galeotti imprigionati per i troppi delitti. Balbo rispetto a Wiald ha un aspetto più umano e il Re delle Midlands sembra interessato più a lui che a Wiald, tuttavia questi gli promette che si sbarazzerà del nemico in pochi secondi, nonostante avesse ancora le mani legate e l'altro fosse armato; così accade e l'avversario di Wiald viene impalato da quest'ultimo sul più alto dei campanili. Il Re non ha più dubbi e nomina quest'ultimo capo dei Cani Neri di Midlands. L'armata però si distingue subito per crudeltà e ferocia, tanto da costringere il re ad esiliarli al confine.

L'inseguimentoModifica

Dopo due anni di relegazione, i Cani neri vengono nuovamente convocati dal re, stavolta per inseguire Grifis e la Squadra dei Falchi. La crudeltà di Wiald si nota subito, tant'è che quando giunge coi suoi sottoposti in un villaggio prima tortura gli uomini per ottenere informazioni sui fuggiaschi, poi violenta le donne e infine appicca un incendio. L'armata dei Cani Neri riesce comunque a raggiungere i fuggitivi e nonostante Gatsu e Pipin gli si parino davanti, questi non si fanno problemi ad andare incontro alla morte. Tutto questo accade in quanto i soldati hanno paura del loro comandante e di una possibile ritorsione in caso di ammutinamento. Alla fine è proprio Wiald che decide di battersi con Gatsu, che nonostante ne riconosca la straordinaria forza riesce comunque a disarcionarlo. Quando Wiald si rialza assume la sua vera forma, cioè quella di un mostro gigantesco con un occhio enorme nel petto e delle gigantesche fauci sulla pancia. Con il suo nuovo aspetto Wiald è davvero superbo, tant'è che riesce a catturare Caska e a spezzare la spada di Gatsu. Il guerriero alla fine riesce comunque ad atterrare il mostruoso nemico, riportando però gravi ferite.

La morteModifica

Insoddisfatto e soprattutto indispettito dalla sconfitta, Wiald dopo un po' si alza e quatto quatto riesce a prendere Grifis, indicandolo come futuro quinto membro della Mano di Dio. A quel punto gli chiede di anticipare la venuta dell'eclissi per sacrificare i membri della Squadra dei Falchi, in modo da ristabilirsi dalle ferite. Con Grifis tenuto in ostaggio nessuno tenta neanche di attaccare Wiald, che però fa una mossa falsa quando tenta di uccidere il Falco per costringerlo a chiamare i quattro negromanti. A fermarlo ci pensa Zodd il nosferatu, che interviene in aiuto di Grifis, prima cercando di convincere Wiald a parole, poi passando ai fatti ammazzando l'Apostolo.
Wiald

Divertirsi e godere!

CuriositàModifica

Wiald, come molti altri personaggi del manga non compare nell'anime tuttavia, nell'episodio 25, nella scena in cui Gatsu cerca di far uscire Grifis dall'altare, si può intravedere tra gli Apostoli, un mostro con le sue sembianze; si può dire quindi che Wiald faccia un piccolo cameo nell'anime.

Scheda TecnicaModifica

Nome Wiald

Origine Berserk

Genere Maschio

Classificazione Apostolo

Età Ignota

Poteri e Abilità Super forza, super velocità, può trasformarsi nella sua, più forte, forma di Apostolo

Debolezze Nessuna particolare

Capacità Distruttiva Edificio

Raggio d'Azione Ravvicinato umano esteso

Velocità Più veloce dell'occhio umano

Durabilità Edificio

Forza Sovrumana

Resistenza Sovrumana

Equipaggiamento Standard Un tronco d'albero

Intelligenza Abile combattente

Attacchi / Tecniche Particolari

- Forma Apostolo: Wiald può trasformarsi in una creatura muscolosa, che ricorda vagamente una scimmia, in questa forma la sua forza e la sua durabilità sono parecchio aumentate.


Vittorie all'interno della Virtual Arena

-

Sconfitte all'interno della Virtual Arena

-

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale